Tra slot e lotterie  Como si è giocata  un miliardo di euro
Comaschi “malati” di gioco?

Tra slot e lotterie

Como si è giocata

un miliardo di euro

I numeri choc diffusi dai Monopoli di Stato. Buttati nelle macchinette 321 milioni in provincia. E nel capoluogo spesi 106 milioni per i “gratta e vinci”

Si sente parlare spesso di gioco d’azzardo patologico, di famiglie rovinate dal vizio delle scommesse, dalle slot o dai “gratta e vinci”. Allarmi eccessivi, si potrebbe pensare alzando le spalle. Ma quando la conferma del problema arriva dai dati ufficiali, anche i più scettici devono ricredersi.

E i numeri, nel caso di Como, sono impressionanti. I Monopoli di Stato hanno fornito le cifre relative alla “raccolta” (l’ammontare delle puntate) nel 2016, dopo una specifica richiesta dell’assessore Marco Butti. Scopriamo così che in provincia di Como nell’arco di un anno i cittadini si sono giocati oltre un miliardo di euro. Dato peraltro in crescita rispetto all’anno precedente (circa 36 milioni di euro in più).

Passando alle varie tipologie di giochi, sul territorio provinciale sono stati spesi 202 milioni in lotterie istantanee (a partire dai “gratta e vinci”), 82 milioni con il Lotto, addirittura 321 milioni con le slot, quasi 13 milioni giocati al Superenalotto, 7 milioni al Bingo e altrettanti per lotterie tradizionali. Importante anche la quota delle scommesse sportive (quasi 24 milioni), mentre un milione è finito nelle scommesse sull’ippica. Confrontando i numeri con quelli dei 12 mesi precedenti emerge la crescita delle lotterie istantanee (2 milioni in più), del Lotto (addirittura 15 milioni in più), ma anche delle scommesse sportive (+6 milioni), del Superenalotto (+4 milioni) e delle slot (+6 milioni).

Per quanto riguarda le cifre del solo Comune di Como, le tabelle dei Monopoli dicono che in città sono stati giocati 247 milioni di euro, quindi il 25% di quanto speso nell’intera provincia. Con aumento di 25 milioni rispetto ai 12 mesi precedenti. Solo per le lotterie istantanee la raccolta è stata di 106 milioni (5 in più rispetto al 2015), 7 milioni per le lotterie tradizionali, 13 milioni e mezzo per il Lotto (+3 milioni), quasi 5 milioni nelle scommesse sportive (+1,6 milioni) e 2,3 milioni nel Superenalotto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA