Tre chili di cocaina sull’auto  Arrestato al valico di Brogeda
Controlli antidroga al valico di Brogeda (Foto by archivio)

Tre chili di cocaina sull’auto

Arrestato al valico di Brogeda

Disoccupato macedone stava cercando di entrare in Italia con sostanze stupefacenti per un controvalore di circa 200mila euro

La guardia di finanza di Ponte Chiasso ha arrestato un disoccupato macedone sorpreso a cercare di entrare in Italia con droga per un valore di oltre duecentomila euro. Il blitz delle fiamme gialle risale al primo pomeriggio di mercoledì quando, poco dopo le 14.30, al valico autostradale di Brogeda si è presentato un uomo alla guida di una Bmw serie 7 con targa della Macedonia.

I finanzieri hanno deciso di sottoporre l’auto a controlli più approfonditi, mentre sulla banca dati della polizia - lo Sdi - veniva effettuato un accertamento sul conducente, disoccupato macedone. Gli accertamenti sono risultati del tutto negativi, l’uomo infatti è incensurato. Nonostante questo gli stessi finanzieri hanno proseguito i controlli anche con l’ausilio del cane antidroga che ha segnalato la sospetta presenza di sostanza stupefacente.

E in effetti nascosto all’interno di un doppiofondo ricavato all’interno dell’auto le fiamme gialle hanno trovato tre panetti di cocaina del peso di poco superiore ai tre chili. Se immessa sul mercato la droga avrebbe potenzialmente potuto fruttare oltre 200mila euro (se pura anche il doppio).

Oltre allo stupefacente i finanzieri hanno anche sequestrato mille euro in contanti. Soldi, droga e auto sono quindi stati sequestrati e il disoccupato macedone, con ogni probabilità scelto come corriere delle droga proprio perché incensurato - e senza lavoro - è stato portato nel carcere del Bassone.

Tra oggi e domani sarà interrogato dal giudice per l’udienza di convalida dell’arresto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA