Tre milioni in meno  Autobus a rischio
I tagli al trasporto pubblico mettono a rischio di soppressione numerose corse dei bus Asf

Tre milioni in meno

Autobus a rischio

Colzani (agenzia del Tpl): «La Regione ha promesso di aiutarci, ma mancherà comunque una quota». Il problema riguarda l’anno in corso. E così da settembre potrebbero saltare alcune corse di Asf Autolinee

La Provincia non ha più soldi per i trasporti e così le corse dei bus per il 2019 sono a rischio. Giovedì pomeriggio in consiglio provinciale alle 17.30 è attesa la relazione dei vertici dell’agenzia del Trasporto pubblico locale (Tpl) che riunisce i territori di Como, Lecco e Varese.

Dai conti mancano all’incirca tre milioni di euro per garantire il servizio complessivo dei bus nel comasco.

«A livello statale quest’anno sono stati effettuati dei tagli per circa 350 milioni di euro - riferisce Angelo Colzani, presidente dell’agenzia Tpl – che per la Lombardia significano circa 58 milioni e per il nostro territorio due e mezzo. L’assessore regionale ai trasporti Claudia Maria Terzi ci ha assicurato che il taglio verrà coperto in Regione almeno per l’80%. Dunque fino a settembre il servizio è salvo, poi dovremo attendere l’arrivo del restante 20%, all'incirca un milione di euro».

Bilanci a parte qualche autobus potrebbe rimanere fermo nel prossimo futuro? «Già da quest’anno temo – risponde Colzani – abbiamo chiesto alle agenzie sui territori di rivedere i piani in vista di una possibile rimodulazione». Secondo l’agenzia Tpl e la Provincia il problema riguarda in particolare il 2019 perché nei prossimi mesi occorrerà pubblicare un bando aperto anche ai grandi operatori per gestire la partita del trasporto pubblico locale dal 2020.


© RIPRODUZIONE RISERVATA