Treni per i Balocchi?  Domenica sciopero  Trenord dal prefetto
Como ritardi treni, pensolari, trenord, (Foto by Andrea Butti)

Treni per i Balocchi?

Domenica sciopero

Trenord dal prefetto

Nuova tegola per i collegamenti nei giorni festivi. Si rischia il caos

Si rischia il caos nei trasporti la prossima domenica in tutta la Regione, a causa di uno sciopero proclamato dal sindacato dei ferrovieri Orsa. Un pericolo tanto più concreto per Como, la cui Città dei Balocchi attira migliaia di persone: da tempo il Comune invita i visitatori a servirsi proprio dei mezzi pubblici per raggiungere la città.

Un rischio reale al punto che Trenord annuncia di «avere informato le Prefetture di Milano e Como»: in pratica una richiesta di intervento da parte dell’autorità governativa (nella nostra città, il prefetto Ignazio Coccia), per una precettazione del personale interessato ai turni di domenica prossima impegnato nelle tratte che riguardano la nostra città.

È durissimo il comunicato della società di piazzale Cadorna, che proprio su Como si era impegnata con treni aggiuntivi nei giorni festivi: «Negli ultimi sei mesi, con tutte le altre organizzazioni sindacali Trenord ha siglato tre accordi storici che valgono, a favore dei lavoratori, oltre 13 milioni di euro. Contrariamente a quanto affermato pretestuosamente da Orsa, tali accordi preludono l’avvio delle trattative per il rinnovo del contratto di lavoro in un contesto di relazioni sindacali positive. Orsa, che rappresenta poco più del 14% del totale del personale, ha scelto invece la via conflittuale» e «ha proclamato lo sciopero in un giorno festivo, per cui non sono previste le “fasce di garanzia” come accade invece nei feriali. Una scelta di totale indifferenza verso il diritto alla mobilità dei cittadini che rischia di generare disagi significativi anche sulla viabilità stradale».

E cita proprio Como: « È il caso della “Città dei Balocchi” a Como, manifestazione per cui le istituzioni locali hanno invitato i visitatori a utilizzare i mezzi di trasporto pubblici, potenziati per l’occasione. Per questo Trenord, paventando rischi per l’ordine e la mobilità pubblici, ha informato le Prefetture di Milano e Como. L’azienda auspica che prevalga il senso di responsabilità dei lavoratori per dimostrare a tutti i cittadini il valore del servizio che Trenord offre sul territorio lombardo». Lo sciopero inizierà alle ore 3 di domenica 15 dicembre e terminerà alle ore 2 di lunedì 16 dicembre, senza fasce di garanzia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA