Uccise due anatre  condannato a tre mesi
Due germani (Foto by Cardini)

Uccise due anatre

condannato a tre mesi

Pensionato comasco aveva finito a bastonate due animali colpiti a fucilate ma è stato assolto dall’accusa di avere sparato

Un pensionato di 78 anni residente in provincia di Como è stato condannato a tre mesi di reclusione per maltrattamento di animali: l’uomo era accusato di avere sparato a due anatre, con armi detenute illegalmente, e di averle poi finite a bastonate.

In realtà il pensionato è stato assolto dall’accusa di avere sparato, per cui è stato condannato per avere ucciso gli animali, senza l’aggravante della crudeltà, ma di averlo fatto “senza necessità”. L’imputato è stato condannato a risarcire per 1.500 euro l’Ente nazionale protezione animali (Enpa) che si è costituito parte civile. L’associazione, in una nota, esprime soddisfazione per la sentenza perché «è fondamentale che ogni singolo atto di crudeltà in danno agli animali venga perseguito in sede giudiziaria, perché deve essere chiaro a tutti che in questo campo non esistono né zone d’ombra o peggio ancora di impunità»


© RIPRODUZIONE RISERVATA