Ultras, la polizia scova 13 pregiudicati   «Rapinatori, razzisti, spacciatori e ladri»
Gli scontri tra polizia e tifosi del Calcio Como dopo il derby con Varese (Foto by Foto Andrea Butti)

Ultras, la polizia scova 13 pregiudicati

«Rapinatori, razzisti, spacciatori e ladri»

La Questura ha scavato nel passato di metà dei comaschi destinatari del Daspo. Molti già nei guai con la giustizia

Como

Rapinatori, razzisti, spacciatori e ladri. Nell’elenco dei 25 ultras del Como destinatari del provvedimenti Daspo della Questura, la metà di loro è già nota alle forze di polizia per precedenti penali o per cosiddetti “pregiudizi di polizia”, ovvero denunce ancora non passate in giudicato. Secondo quanto ricostruito dagli agenti, infatti, più della metà delle persone sospettate di aver preso parte agli scontri avvenuti prima e dopo il derby con il Varese avrebbero un discreto passato, sul fronte dei grattacapi con la giustizia. Tra i reati del passato spiccano rissa e lesioni personali; produzione e spaccio di sostanze stupefacenti, detenzione di stupefacenti, porto abusivo e detenzione illegale di armi; lesioni personali, furto, condanna per evasione e rapina e molto altro,

Il servizio su La Provincia in edicola domenica 4 febbraio


© RIPRODUZIONE RISERVATA