Via le gomme invernali  Da oggi si possono togliere

Via le gomme invernali

Da oggi si possono togliere

Non è più obbligatoria la dotazione invernale. Ma non per tutti il cambio è tassativo

Scade oggi l’obbligo di circolare con gomme adatte a strade innevate o ghiacciate o di avere a bordo le catene, in vigore dal 15 novembre.

Via libera quindi al cambio gomme, che però non è obbligatorio per tutti: la legge infatti consente di circolare tutto l’anno con pneumatici invernali. L’obbligo del cambio entro il 15 maggio vale per le gomme invernali con un codice di velocità inferiore a quello delle estive. Il codice di velocità è espresso da una lettera - da A a Y, in crescendo - e indica la velocità massima che quello pneumatico può sostenere.

Nessun problema - anche in zona rossa - per andare dal meccanico. Il cambio gomme è considerato una necessità, e i gommisti restano regolarmente aperti, a patto di prendere appuntamento e di presentarsi con le mascherine evitando gli assembramenti.

A prescindere dalla zona - gialla, arancione o rossa - gli pneumatici rientrano infatti nelle vendite al dettaglio ammesse nell’allegato 23 del Dpcm del 2 marzo 2021 perché considerati beni di prima necessità, e l’attività di montaggio e smontaggio rientra tra quelle artigianali assimilabili a quelle produttive, e dunque non è soggetta a restrizioni.

Gli esperti consigliano comunque di montare gomme adatte alla stagione. Con l’innalzamento delle temperature le gomme invernali (fatte di una mescola più morbida) sono meno affidabili quanto a sicurezza ed efficienza. La gomma estiva è più silenziosa, si consuma di meno e fa consumare meno carburante. Ogni auto può montare diverse misure di gomme estive: l’elenco è sul libretto. Le all season si possono usare tutto l’anno, senza rischiare sanzioni, ma non raggiungono le prestazioni delle gomme stagionali.


© RIPRODUZIONE RISERVATA