Viadotto, guai in vista  Sette giorni a senso unico
Il giunto danneggiato per il quale sarà necessario chiudere parzialmente il viadotto

Viadotto, guai in vista

Sette giorni a senso unico

Da lunedì dalle 8 alle 17 carreggiate ristrette lungo il ponte - Va sostituito uno dei giunti - Preoccupa la tenuta del traffico

Como

Guai in vista sul fronte traffico tra Lora, Muggiò e Camerlata. Ieri il Comune ha annunciato ufficialmente la parziale chiusura del viadotto dei Lavatoi, il “martoriato” ponte che collega via Oltrecolle e il primo tratto della Pedemontana con via Oltrecolle.

Non che si trattasse di un intervento imprevisto - se ne parlava più o meno ufficiosamente da giorni - ma almeno all’inizio si era parlato di una chiusura limitata a un periodo non superiore alle 48 ore, un paio di giornate lavorative ritenute sufficienti per poter procedere ai lavori di riparazione del giunto. Il punto, questo è, il giunto: per il quale bisognerà pazientare, stante il comunicato, almeno una settimana a partire da lunedì. Senso unico alternato tutti i giorni dalle 8 alle 17 all’altezza della pila 6, dice ancora il Comune, quantomeno fino a sabato. Poi si vedrà. Anche se la scuola inizierà il 12, la organizzazione di un senso unico alternato crea fin d’ora qualche preoccupazione. In orario di punta le conseguenze, combinate ai rallentamenti già determinati dal semaforo all’incrocio con via Madruzza, potrebbe rivelarsi molto pesanti, specie per gli automobilisti che da Lipomo e da Lora scendono verso la zona di Camerlata. È un fatto comunque che l’intervento non potesse più essere rinviato, come aveva già precisato nei giorni scorsi l’assessore ai Lavori pubblici Vincenzo Bella.

Il giunto sotto osservazione è quello che nelle ultime settimane ha anche causato qualche incidente, per fortuna senza conseguenze se non per gli pneumatici dei veicoli coinvolti.

Non si tratta di lavori connessi, neppure indirettamente, con le annose questioni di natura strutturale, che saranno al centro di lavori ben più invasivi ancora tutti da pianificare.La sostituzione del giunto non era comunque più rinviabile, visti i risultati, scarsissimi, delle pezze di volta in volta applicate per tentare di porvi rimedio senza fermare il traffico.

La speranza è quella che non si accumulino eccessivi ritardi, che in caso di cantieri stradali rappresentano sempre e comunque una incognita. Con le scuole aperte è bene mantenere aperto anche il viadotto. Almeno fintanto che sarà possibile.


© RIPRODUZIONE RISERVATA