Viale Masia pericoloso    In Comune 200 firme
Uno degli incidenti avvenuto sulle strisce pedonali di viale Masia

Viale Masia pericoloso

In Comune 200 firme

Depositata la petizione dei residenti nella zona: «Soluzione non più rinviabile, intervento immediato»

Chiedono all’amministrazione comunale «interventi immediati per la tutela della vita, della salute e dell’integrità fisica dei cittadini». Sono oltre 200 le firme di residenti depositate ieri a Palazzo Cernezzi per sollecitare un’azione sull’attraversamento pedonale di viale Masia, teatro di numerosi incidenti (purtroppo anche mortali).

La petizione chiede «una diversa regolazione del traffico veicolare che, tenendo conto della natura di viale Masia come strada urbana e spazio pubblico condiviso da residenti e pedoni, riduca in concreto l’inquinamento chimico e acustico e il rischio per la vita, la salute e l’integrità fisica delle persone». Nelle premesse i sottoscrittori contestano anche le promesse, fatte dall’assessore alla Mobilità Daniela Gerosa, di intervenire contestualmente alla pista ciclabile che dovrà essere realizzata su un lato della strada. In pratica tra la fine dell’anno e il 2018. Dicono infatti che «non si tratta di problema la cui soluzione sia rinviabile a lavori che, secondo quanto dichiarato, l’amministrazione colloca nel futuro, tra un anno e oltre» e parlano anche di «utilità opinabile».

© RIPRODUZIONE RISERVATA