Wiki Loves Lake Como Premiazione in Sala Bianca
La foto di Maurizio Moro che ha vinto l’edizione dello scorso anno

Wiki Loves Lake Como
Premiazione in Sala Bianca

Venerdì 13 dicembre alle 21 serata conclusiva del concorso fotografico e lancio dei nuovi progetti di Sentiero dei Sogni tra i quali il Parco Letterario “Da Plinio a Volta”


Le fotografie più belle del territorio comasco e i nuovi progetti per renderlo ancora più interessante sia per i residenti che per i turisti. Venerdì 13 dicembre alle 21, nella Sala Bianca del Teatro Sociale di Como, si rinnova, per il secondo anno consecutivo, l’appuntamento con “Wiki Loves Lake Como”, serata conclusiva dell’omonimo concorso promosso dalle associazioni Sentiero dei Sogni e Wikimedia Italia con la collaborazione della Società Palchettisti del Sociale e di una rete di partner, tra cui Camera di Commercio, “La Provincia”, Fondazione Volta, il Museo della Seta ed Enaip Como, che accoglierà il pubblico e gestirà il brindisi finale con alcuni dei propri studenti.

Nella prima parte della serata verranno premiati gli autori delle immagini vincitrici tra le 615 in gara per la sezione lariana del più grande concorso fotografico mondiale, Wiki Loves Monuments: il numero è già di per sé significativo, se confrontato con i 560 scatti dell’anno scorso, quando pure il dato era salito sensibilmente rispetto alle 336 del 2017. Inoltre, nel complesso si è andato a costituire nell’archivio digitale Wikimedia Commons, tra i più vasti e frequentati da utenti di tutti i continenti, un patrimonio di oltre 5mila immagini del Lago di Como, importanti per la conoscenza e promozione a livello mondiale dell’intero territorio, compresi tanti luoghi poco conosciuti o non inseriti nei circuiti turistici.

La seconda parte della serata sarà dedicata alla presentazione dei progetti promossi da Sentiero dei Sogni per il 2020, con particolare attenzione per il Parco letterario “Da Plinio a Volta. Viaggio nelle scienze umane”, di cui l’associazione è capofila assieme a Fondazione Alessandro Volta, in rete con diversi Comuni e sodalizi, e che quest’anno ha vissuto un’importante tappa di avvicinamento attraverso la realizzazione della Lake Como Poetry Way, percorso di 16 chilometri, da Maslianico a Brunate, passando per Cernobbio e Como, raccontato attraverso le opere di altrettante figure letterarie (dai Plinii alla Merini), scandito da casette per lo scambio di libri (al momento 10, le ultime due saranno inaugurate in primavera) e, nel tratto tra Como e Brunate, anche da una ventina di cartelli poetici bilingui.

Altri progetti di cui si parlerà sono la traduzione partecipata, con il coinvolgimento di due scuole (“Caio Plinio” e Teresa Ciceri”) di un libro di viaggio sul lago di Como scritto da Mary Shelley, e la creazione dell’archivio/museo degli emigranti “Dalle Alpi alle Ande”, che vede Sentiero dei Sogni collaborare con il Comune di Bene Lario.

Intervengono alla serata Pietro Berra (presidente di Sentiero dei Sogni), Marta Pigazzini (coordinatore di Wikimedia Italia per la Lombardia), Claudio Bocchietti (presidente della Società dei Palchettisti) e Claudia Striato (direttore di Fondazione Volta). Lettura di un brano di Mary Shelley a cura di Claudia Cantaluppi. Brindisi finale con taglio del panettone. La partecipazione è libera e gratuita, fino a esaurimento posti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA