Giovedì 25 Febbraio 2010

Debutta l'opera targata Teatro Sociale

In quattordici anni di vita, che hanno visto due generazioni di bambini scoprire il fascino irresistibile della lirica, Opera domani non ha avuto paura di tentare strade avventurose, proponendo titoli che, sulla carta, potevano sembrare troppo impegnativi per i piccoli spettatori che, sempre, si sono rivelati attentissimi e appassionati. Così per il 2010 ecco l'ultimo azzardo, siamo sicuri di grande successo visto che coinvolgerà 70mila bambini e 2mila insegnanti per cento recite: proporre un inedito, scritto appositamente. Si tratta di "Lupus in fabula" con cui Raffaele Sargenti ha vinto il concorso europeo "Opera J" organizzato da Aslico in collaborazione con il Teatro Real di Madrid e l'Opéra Royal de Wallonie di Liegi (e, infatti, questa produzione si trasferirà poi in Spagna e in Belgio). «La scelta di proporre un'opera contemporanea per i bambini ed i ragazzi rappresenta una vera sfida per il progetto - ha detto ieri alla presentazione il presidente di Aslico Barbara Minghetti - ma dopo tanti anni di successi volevamo presentare al pubblico dei giovanissimi uno scorcio della musica contemporanea europea in circolazione». Una scelta che si rispecchia anche nel calendario “maggiore” del Teatro Sociale che sta portando nella sua stagione lirica anche opere contemporanee oltre ai classici riconosciuti del melodramma. "Lupus in fabula" debutterà a Como il 2 marzo con rappresentazioni per le scuole fino al 9 dalle 9 alle 11. Il 6 marzo, inoltre, sono in programma due recite per le famiglie alle 16 e alle 20.30. Come sempre i bambini affronteranno un percorso didattico e parteciperanno attivamente. La partitura e il libretto di Andrea Avantaggiato saranno pubblicati dalla storica Casa Ricordi di Milano per Aslico mentre la regia è stata affidata a Caroline Leboutte, vincitrice della sezione "Mise en scène" sempre nell'ambito di "Opera J". L'Orchestra 1813 sarà diretta da Carlos Chamorro. Il calendario e il materiale relativo all'opera sono disponibili sul sito www.operadomani.org.

Alessio Brunialti

b.faverio

© riproduzione riservata

Tags