Giovedì 11 Marzo 2010

La poesia incontra il teatro

Pacifiche, poetiche “Invasioni” nel primo giorno di primavera del Teatro Sociale. Per festeggiare la “Giornata mondiale della poesia” istituita dall'Unesco la massima sala cittadina ospiterà un vero e proprio happening multimediale. Dalle 14 del il 21 marzo, quindi, partendo dal colonnato di piazza Verdi con Marco Ballerini, Pietro Berra, Adalberto Borioli, Franco Spazzi, Donato di Poce, Giuliano Donati e Alberto Schieppati impegnati all'esterno della struttura, per proseguire, nelle diverse aree dell'edificio, fino a mezzanotte con un conclusivo lancio di volantini di futuristica memoria. Incontri con gli autori, reading e performance. “Invasioni” è anche il titolo di questa iniziativa, curata dal giornalista (e poeta a sua volta) Lorenzo Morandotti e dedicata a Antonio Porta che così titolava una sua celebre raccolta di liriche. Lo scrittore milanese è il grande nume tutelare di questa maratona - significativa e toccante la presenza della moglie, Rosemary Ann che ne ha ricordato la figura e l'importanza nel panorama italiano e non solo - verranno proposti alcuni estratti della pièce “La presa del potere di Ivan lo sciocco” da quel Teatro Artigiano di Cantù per cui fu scritta 35 anni fa. Un ricordo multimediale grazie al video pubblicato dalla rivista “Il Verri” interamente dedicata a Porta, che la diresse, per il ventennale della scomparsa. A proposito di filmati e di commemorazioni: Giuseppe Ungaretti ci ha lasciato nel 1970. In questi quarant'anni la forza delle sue parole non è mai venuta meno ma a “Invasioni” ne vedremo un ritratto inedito in anteprima assoluta, due brevissimi filmati girati dal fotografo ticinese Ares Pedroli a Mendrisio, nel ‘48, e nella sua casa di Roma, nel ‘51. Ultimo, doveroso, quasi obbligatorio ricordo per Alda Merini, che ci ha lasciato nel novembre scorso grazie a Rosanna Pirovano accompagnata dai musicisti Stefano Coles, Lella Greco e Roberto Motta. Spazio anche per il Futurismo ricordando il contributo fondamentale di Antonio Sant'Elia. Tantissimi gli appuntamenti della giornata, troppi per enumerarli in questa sede (l'invito è, chiaramente, a scoprirli). Non si tratterà di un “unicum” bensì di un'anteprima. Il presidente di Aslico Barbara Minghetti ha anticipato che l'iniziativa verrà ripetuta e che si tratta del “primo di una serie di eventi consacrati alla letteratura che troveranno spazio nel programma della prossima stagione con un apposito calendario di incontri”. Dal foyer alla sala Giuditta Pasta, dai palchi alla platea, ma anche luoghi come il sottopalco e la sala danza oltre, naturalmente, al palcoscenico verranno invasi. Tra i poeti che parteciperanno si segnalano due voci importanti della poesia italiana contemporanea come Antonio Riccardi (direttore editoriale della Mondadori Libri) e Davide Rondoni (apprezzato editorialista per “Il Sole 24 ore” e “Avvenire” e direttore del Centro di poesia contemporanea dell'Università di Bologna). Ma ci saranno anche interventi alternativi come le video installazioni di Olo Creative Farm.
L'ingresso per l'intera manifestazione è libero.

Alessio Brunialti 

“Invasioni - La poesia tra alfabeti e utopie”, 21 marzo, dalle 14 alle 24, Teatro Sociale, piazza Verdi, ingresso libero, info: 031/27.01.71, www.teatrosocialecomo.it.

b.faverio

© riproduzione riservata

Tags