Domenica 05 Dicembre 2010

Uno Stradivari per l'Aism
martedì a San Fermo

(st.la.) «Uno Stradivari per la gente - Concerto di Natale in memoria di Giovanni e Miriam» è il titolo del concerto che martedì 7 dicembre alle 21 (ingresso libero) si terrà nel Santuario di San Fermo della Battaglia in favore dell'Aism - Associazione Italiana Sclerosi Multipla. Il violinista Matteo Fedeli (nella foto ndr) con un violino Stradivari del 1726, il soprano Silvia Mapelli, il tenore Manuel Candiotto e il  basso Fernando Braga insieme a Coro e Orchestra Accademia Concertante d'Archi di Milano e Schola Cantorum Ars Nova di Cerro Maggiore (direttore Franco Pasquali) sotto la direzione di Mauro Ivano Benaglia interpreteranno il Concerto per violino e orchestra in sol maggiore di Franz Joseph Haydn e la Messa in sol di Franz Schubert. Dal 1990 consigliere e dal 1995 primo violino dell'Accademia Concertante d'Archi di Milano, di cui è socio fondatore e attivo collaboratore, Fedeli è denominato “l'uomo degli Stradivari” per la costante possibilità di esibirsi con esemplari rarissimi prodotti dal mitico liutaio cremonese. Si è esibito tra l'altro a La Fenice di Venezia, interpretando, sotto la direzione di Benaglia, il Triplo concerto di Beethoven con il suo Stradivari Gore Booth del 1710 insieme a  Rocco Filippini. La serata di San Fermo sarà anteprima dell'altro grande evento musicale a favore di Aism che offrirà al pubblico comasco la possibilità di ascoltare dal vivo il proprio conterraneo celebre nel mondo, il tenore Marco Berti, in un recital di canzoni e arie del proprio repertorio ad un tema a lui molto caro, ovvero la solidarietà verso l'Associazione Sclerosi Multipla di cui è sempre stato promotore.
Infotel.: 031/523358.

c.colmegna

© riproduzione riservata