Lunedì 14 Febbraio 2011

"Fra dance e cartoon
in attesa di un disco"

Il nome della cantante ed autrice di Cernobbio, Susanna Balbarani, 31 anni, torna a legarsi ad un cartoon in onda su Mediaset. Susan Lay, questo il suo nome d'arte, dopo aver firmato e cantato lo scorso anno una delle sigle di "Bakugan", sta ora collaborando ai brani di una nuova serie animata in programmazione su Italia 1 e su Boing. Si tratta di "Kilari", una co-produzione tra Giappone e Corea del Sud. «"Kilari" è il nome della protagonista della serie animata - racconta a La Provincia la Balbarani - la storia di una ragazzina con la passione per la musica, che un giorno va ad un provino e viene presa da un etichetta discografica. Nei vari episodi avverranno sfide tra cantanti, sul modello dei talent show e nasceranno i primi amori».
Ma lei di cosa si è occupata precisamente?
Ho scritto la musica di una delle canzoni del cartoon, si intitola "You can fly", e nella  storia viene cantata da un'amica-nemica di Kilari, Erina, una ragazzina apparentemente dolce e graziosa ma nella realtà furba ed egoista che cercherà di rubarle la scena e ostacolarne l'ascesa.
Per una cantante è facile immedesimarsi in una storia così...
Infatti quando ho letto il soggetto non è stato difficile sentirmi coinvolta da queste vicende. Mi è sembrata quasi la mia storia. I sogni di Kilari in passato sono stati un po' anche i miei. Ora faccio soprattutto l'autrice, ma negli anni mi sono fatta la mia bella trafila di concorsi.
Ha mai pensato di partecipare ad un talent show?
Non l'ho preso in considerazione perché è una cosa alla quale bisogna dedicarsi al cento per cento. Un tempo avrei anche potuto, ora ho altre priorità, come fare la mamma e laurearmi, finalmente, in Giurisprudenza. Mi basta lavorare come autrice in ambito musicale. Se mi capitasse l'occasione di fare un album non mi tirerei indietro, ma non sono certo momenti facili per il settore, quindi meglio non farsi illusioni.
Sta ancora collaborando con il mondo della dance music?
Continuo a scrivere e cantare pezzi dal taglio pop dance, ho molti contatti in corso. A breve dovrebbe uscire una mia collaborazione con il dj Ma.Bra, conosciuto nel genere "Hands up", molto in voga in Germania e nel centro Europa.
Nel 2009 aveva contribuito ad un progetto benefico che omaggiava Michael Jackson. Come è andata? 
Bene. Il pezzo è stato anche ricantato dai Bandance, una formazione di artisti dance famosi negli anni '80- '90. Ora stiamo promuovendo, come Jacksonsnation, il nuovo singolo, "Justice".

Fabio Borghetti

b.faverio

© riproduzione riservata

Tags