Martedì 22 Marzo 2011

"Cara Italia, ti scrivo": riflessioni sui 150 anni formato cartolina

Le celebrazioni hanno raggiunto il culmine il 17 marzo, ma c'è ancora molto da raccontare sulla storia della nostra Nazione. Una cartolina postale per ricordare il centocinquantesimo anniversario dell'Unità d'Italia: è quanto propone il Comitato Comasco della Società Dante Alighieri che, con questa iniziativa, intende ampliare la propria partecipazione alla celebrazione dell'evento. Dopo incontri e conferenze legati ad alcuni aspetti legati all'anniversario dell'Unità d'Italia - il primo, con il professor Giuseppe Gangi, sul primo prefetto di Como dopo l'Unità e il secondo, con il professor Angelo Raffa, su Garibaldi e i Cacciatori delle Alpi -, questa iniziativa intende coinvolgere un gran numero di cittadini. Oltre a personaggi del mondo della cultura, della letteratura e dell'arte che - in maniera differente e ciascuno secondo la propria sensibilità - daranno il loro prezioso contributo per celebrare la ricorrenza. Per prendere parte all'iniziativa bisognerà inviare, entro la metà di aprile, una cartolina postale (o un cartoncino di uguali dimensioni) con una frase, un disegno, un collage o una foto che in qualche modo ricordi la partecipazione alle celebrazioni. Con il materiale raccolto, si realizzerà in seguito un catalogo e una mostra, che sarà inaugurata a Como nel mese di maggio in occasione della celebrazione ufficiale, con la presenza del professor Lucio Villari. Successivamente, l'esposizione sarà proposta anche in altre città. Chi desidera partecipare all'iniziativa, dovrà inviare il proprio contributo al presidente del Comitato Comasco della Società Dante Alighieri, al seguente indirizzo: Vincenzo Guarracino, via Masaccio 12, 22100, Como.

Manuela Moretti 

b.faverio

© riproduzione riservata

Tags