Martedì 05 Aprile 2011

Fellini e le donne, una mostra al Grumello

L'iniziativa è del Comitato per la promozione dell'imprenditoria femminile in seno alla Camera di Commercio, sul Lario l'ente locale di sicuro più attento alla dimensione cinematografica. In maggio, è l'anticipazione, Villa del Grumello accoglierà una mostra, "Donne e cinema 2011", dedicata a Federico Fellini o, meglio, all'eterno femminino nella visione del grande regista. Prima di una serie dedicata al ruolo della donna nel cinema italiano, la mostra disporrà di materiali attinti alle fonti più accreditate, a cominciare dalla Fondazione Federico Fellini di Rimini, esponendo reperti preziosi e curiosi dei set e dell'universo felliniani, oltre a immagini scattate dai maggiori fotografi di scena che, alla corte del regista, hanno contribuito ad alimentarne la leggenda. Una selezione di foto scattate sul set della "Dolce vita" costituirà uno dei nuclei dell'esposizione attorno alla quale si sono già messe in moto sinergie, a cominciare dalle sponsorizzazioni, destinate a integrarla nella realtà lariana. Apporti di alto artigianato, per esempio, concorreranno all'allestimento, i costumi dei film di Fellini costituiscono già, in appropriate sedi scolastiche, oggetto di rivisitazione e proposta originale, le musiche di Nino Rota potrebbero sconfinare dagli spazi espositivi della Villa del Grumello dove, invece, l'interscambio con gli allievi della scuola di cinema Dreamers produrrà interpretazioni attuali di "dolce vita" in una piccola serie di cortometraggi ispirati alle donne di Fellini. E per tutti "La dolce vita" tornerà sul grande schermo (del cinema Astra), opera imperitura

Bernardino Marinoni

b.faverio

© riproduzione riservata

Tags