Mercoledì 06 Luglio 2011

"Le Nozze di Figaro"
Giovane lirica a Como

di Stefano Lamon

L'imperatore Giuseppe II, che cercava nuove alleanze nella borghesi, la sostenne fortemente; la classe aristocratica vi trovava fustigati i propri privilegi; i libertini Mozart e Da Ponte, affondando le mani nelle radici nella graffiante satira di Beaumarchais, superarono la commedia dell'arte e allargarono il territorio musicale dell'opera buffa. Alla quarta edizione del Festival Como Città della Musica arriva l'opera con le pagine straordinarie de «Le Nozze di Figaro», commedia per musica in quattro atti con musiche di Wolfgang Amadeus Mozart e libretto di Lorenzo Da Ponte, dalla commedia Le Mariage de Figaro di Pierre-Augustin Caron de Beaumarchais. Al Teatro Sociale di Como (ore 21.30) approda il 7 luglio, dopo la tournée invernale nel circuito Pocket Opera dei piccoli teatri lombardi, la produzione Aslico fortemente basata sul teatro attoriale, giocata sulla seduzione della parola e della recitazione, che si avvale dell'adattamento musicale Carlo Tenan. In palcoscenico, sotto la direzione di José Luis Gomez Rios con l'Orchestra 1813, primeggiano i giovani vincitori Aslico. Il Conte Almaviva sarà interpretato da Alessio Arduini, affiancato da Elide De Matteis Larivera (Contessa Almaviva), Veronique Mercier (Susanna), Serban Vasile (Figaro), Chiara Brunello (Cherubino), Candida Guida (Marcellina), Mirko Quarello (Bartolo), Raoul D'Eramo (Basilio), Massimiliano Travagliati (Antonio); su tutti la giovane comasca Bianca Tognocchi (Barbarina). Firma la regia Nicola Berloffa con le scene e i costumi di Guia Buzzi e le luci della light designer Fiammetta Baldiserri. Ultimi posti a 30 euro acquistabili on line al sito www.teatrosocialecomo.it o alla biglietteria tel. 031.270170.

v.fisogni

© riproduzione riservata

Tags