Domenica 09 Ottobre 2011

Nino Rota, la "Strada"
porta dritta al mito

di Alessio Brunialti

"I lunedì del cinema", il Teatro Sociale Aslico e il Cinema Teatro di Chiasso ricordano il centenario della nascita di Nino Rota con un ciclo di iniziative collegate che avrà inizio il 10 ottobre, alle 21, allo Spazio Gloria di via Varesina 72 con la proiezione a ingresso libero della copia restaurata de "La strada", capolavoro di Federico Fellini in cui la colonna sonora composta dal maestro milanese gioca un ruolo fondamentale.
Giovedì 20 ottobre al Sociale andrà in scena "Il cappello di paglia di Firenze", una «farsa musicale in quattro atti» (così la definì l'autore), composta nel 1945, quando Rota aveva appena iniziato a dedicarsi alla musica per il cinema, ma rappresentata solo nel 1955, un anno dopo "La strada". Lo spettacolo verrà replicato sabato 22 e sarà preceduto dall'"Anteprima" con Francesco Rocco Rossi lunedì 17. Altro spettacolo collegato al centenario è "Gian Burrasca", ispirato al celeberrimo e amatissimo libro di Vamba, portato in televisione da Lina Wertmüller negli anni Sessanta. La stessa regista ha curato l'allestimento di questa versione teatrale che andrà in scena a Como domenica 30, protagonista, nel ruolo di Giovannino Stoppani che fu di Rita Pavone, Elio. Accompagnato da un ensemble mescolerà ironia e musica proponendo le canzoni scritte da Rota tra cui l'immortale "Viva la pappa col pomodoro". Nel pomeriggio, prima di salire in palcoscenico, Elio incontrerà il pubblico per l'"Anteprima".


(Leggi l'intero testo, con gli appuntamenti di Chiasso dedicati a Rota, e il commento critico di Bernardino Marinoni sull'edizione cartacea di La Provincia di Como, in edicola il 10 ottobre)

v.fisogni

© riproduzione riservata

Tags