Venerdì 13 Gennaio 2012

Litfiba: «Italia, per te
la rabbia si fa rock»

di Fabio Borghetti

Ci sono voluti 13 anni per recuperare in toto una leggenda del rock italiano anni '80 come i Litfiba. La reunion degli ultimi due titolari dello storico nome, Ghigo Renzulli e Piero Pelù, era già cosa fatta due anni fa, quando, messi da parte i litigi che portarono alla separazione (non un affare per entrambi ) i due si ripresentarono sotto i riflettori con un tour, un album live e alcuni inediti, ma è solo ora, con la pubblicazione dell' album "Grande nazione" che la rinascita del sodalizio assume la concretezza di una nuova avventura.
Il rilancio della rock band è stato raccontato ieri a Milano dai protagonisti durante la presentazione dell'album. L'uscita è programmata per il 17 gennaio, quando sarà on-line il nuovo sito ufficiale della band www.litfiba.net.
Del cd fanno parte i dieci brani: "Fiesta tosta" (rock'n'roll latino e incalzante verso il punk), "Squalo" (il primo singolo, rock hard e ossessivo), "Elettrica" (ballata per una canzone d'amore), "Tra te e me" (power ballad sull'amore), "Tutti buoni" (punk'n'roll latino), "Luna dark" (ballata dolce e psichedelica), "Anarcoide" (trascinante e destinato a scatenare i fans), "Grande nazione" (suono compatto e marziale), "Brado" (rock latino verso hip-hop e metal) e "La mia valigia". "La Provincia" ha dialogato con Piero Pelù.

v.fisogni

© riproduzione riservata

Tags