Mercoledì 01 Febbraio 2012

I mille volti di Albanese
al Teatro Sociale di Como

di Elisabetta Miragoli


Non prendete impegni per giovedì 2 febbraio: il motivo è semplice, Antonio Albanese porta in scena sul palco del Sociale, alle 20.30, uno dei suoi più importanti monologhi, intitolato “Personaggi”, scritto in collaborazione con Michele Serra, diretto dal regista Giampiero Solari. Albanese è un attore, comico e regista italiano, nato nel 1964 proprio sul Lario, a Olginate, in provincia di Lecco. Ha cominciato a muovere i primi passi in alcune radio private degli anni ottanta, per poi avvicinarsi al mondo televisivo ed in particolare al teatro. Dopo aver conseguito il diploma alla Civica Scuola d'Arte Drammatica di Milano nel 1991, si rende conto che la sua reale passione è la comicità, infatti comincia ad esibirsi sul palco di Zelig, riscuotendo molto successo grazie ai suoi simpatici monologhi. Domani sera presenterà al Teatro Sociale il nuovo spettacolo “Personaggi” in cui svela i suoi mille volti, elaborati ed utilizzati per raccontare e descrivere il presente.

La messa in scena riunisce alcuni dei volti creati dal comico e che sono ormai entrati a far parte dell'immaginario comune. I protagonisti sono infatti una serie di anti-eroi che svelano attraverso la loro comicità il reale carattere del mondo, fatto di ossessioni, paure, deliri e scorciatoie, ma in questo caos riesce a trovare comunque posto la poesia. Sono molto diversi fra loro, infatti si va dall'immigrato che fatica ad inserirsi nella realtà del Nord, fino all'imprenditore che lavora sedici ore al giorno, dal sommelier che contempla, rotea e annusa serafico un calice di vino, al depravato e perverso candidato politico Cetto La Qualunque che ha ben poco di onesto, dall'Ottimista che crede di abitare in un mondo perfetto, al tenero Epifanio che porta sempre con sé una piantina di valeriana. Sono tutti personaggi attuali, in quanto sono maschere e prototipi della nostra società: incarnano infatti il nervosismo e la solitudine che caratterizzano i rapporti umani, lo scardinamento affettivo della famiglia o l'ottimismo privo di senso. Possiamo riconoscere i volti dei personaggi di Albanese nei nostri vicini di casa, nei nostri amici, in chi incontriamo per la strada o anche in noi stessi. Il comico lecchese porta in scena i personaggi più disparati, uomini del Nord o del Sud, alti o bassi, magri o grassi, ricchi o poveri: sono specchi di una realtà che viene scrutata attentamente con il fine di coglierne e capirne i difetti, i pregi, le abitudini e i tic. “Personaggi” è un recital popolato e animato da personaggi tipici del nostro tempo che si raccontano con estrema comicità e semplicità; è un appuntamento imperdibile a cui non si può assolutamente mancare.


 


 

v.fisogni

© riproduzione riservata

Tags