Domenica 19 Febbraio 2012

Infertilità maschile
Una ricerca la spiega

tress, fattori ambientali quali inquinamento da idrocarburi, metalli pesanti, diossine, radiazioni ionizzanti, ma anche cattiva alimentazione, fumo e alcool possono essere causa dell'infertilità maschile, già minacciata da patologie come varicocele e criptorchidismo, se non tempestivamente e opportunamente trattate.
I dati locali, coerenti con quelli nazionali, rilevano che il 25% delle coppie ha problemi di sterilità e che nel 40% dei casi la causa è attribuibile alla componente maschile. Grande imputato è lo stress ossidativo, uno squilibrio tra gli antiossidanti e i radicali liberi dell'ossigeno (Ros), che costituisce il denominatore comune di alcuni fattori, come patologie specifiche, stile di vita, ambiente e causa, sempre più spesso, di sterilità. «Lo stress ossidativo genera la frammentazione del Dna spermatico responsabile, a sua volta, dell'infertilità maschile» spiega Ernesto Gianneo, andrologo presso il Centro Sterilità dell'Ospedale Sant'Anna, presidio di Cantù. Germania e Israele stanno sperimentando come riuscire a dare la possibilità agli uomini di procreare mantenedo il proprio codice genetico anche in caso di infertilità. Leggi un ampio servizio sul tema su La Provincia del 20 febbraio.

c.colmegna

© riproduzione riservata

Tags