Giovedì 21 Maggio 2009

"Non so nuotare... da 40 anni"
Ranieri al Casinò canta pure Battisti

È uno spettacolo che ha riscosso un grandissimo successo e continua a mietere consensi in tutta Italia, anche nell’enclave campionese dove approderà il 22 maggio.
È Canto perché non so nuotare... da 40 anni, show in perfetto stile Broadway di Massimo Ranieri, con un corpo di ballo e musicisti in gran spolvero per una messa in scena che basterebbe, da sola, a giustificare il Premio Vittorio De Sica per il teatro che il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano gli ha conferito recentemente. Siamo troppo abituati a ragionare a compartimenti stagni in Italia.

Un tempo potevamo vantare artisti completi come Domenico Modugno, eccellente interprete ma anche, e soprattutto, ottimo autore, brillava sul palcoscenico passando con disinvoltura da Brecht alla commedia musicale. Fiorello, invece, per fare un esempio più vicino a noi, spiazza e sembra un genio perché non si trovano parole per descrivere un imitatore che sa anche intonare brani, accennare qualche passo di danza, recitare a soggetto. Gli showman, insomma, sono così rari da sembrare dei fenomeni.
Canto perché non so nuotare... da 40 anni approda, stasera, al Casinò di Campione d’Italia proseguendo una tournée costellata di applausi. Merito della verve del protagonista, così poliedrico da affiancare la grande canzone napoletana a brani pop che suscitano vibranti ricordi come la celeberrima Rose rosse, Erba di casa mia, La voce nel silenzio, ma anche come il trionfo sanremese di Perdere l’amore, tanto melodrammatica che sarebbe piaciuta al Mimmo nazionale.

E, a proposito di cantautori, in questa occasione Ranieri si approprierà di pezzi di Battisti, Paoli, Venditti, Battiato e altri ancora per cantare classici che lo hanno formato, Il cielo in una stanza, Istrione, Ti penso, Almeno tu nell’universo fino a La cura.
L’attore che abbiamo imparato ad apprezzare su più registri sarà anche narratore, si racconterà a un fanciullino che lo accompagnerà in un palcoscenico, per il resto, dominato da figure femminili, sia nell’orchestra che nel corpo di ballo.
Ci sarà anche un’altra bella voce, quella del senegalese Badara Seck, erede della tradizione dei griot, i cantastorie erranti, impegnato in un duetto su Rondinella e poi ci sarà anche il piccolo Federico Pisano, nei panni di un ipotetico “fanciullino” che riporta l’artista al suo passato remoto.
Alessio Brunialti

Massimo Ranieri, in «Canto perché non so nuotare... da 40 anni», 22 maggio, ore 22, Casinò Municipale, piazzale Maestri Campionesi, Campione d’Italia (Co), concerto e cena (alle 20) a 150 euro, info: 004191/640.11.11, www.nuovocasinodicampione.it.

c.colmegna

© riproduzione riservata

Tags