Giovedì 18 Giugno 2009

Amici debutta sul Lario
E la sfida scende in piazza

di Alessio Brunialti

Ed è arrivato il grande giorno della prima del tour di "Amici": lo spettacolo prenderà il via il 19 giugno da Gera Lario, unica tappa lombarda, inaugurando il "Festival lago di Como", per poi proseguire per tutta l’Italia per la gioia dei fan del talent show che ritroveranno sul palco i loro beniamini, anche quelli che hanno suscitato polemiche come la ballerina Daniela Stradaioli: è nata a Carate Brianza, viveva a Lissone prima di trasferirsi a Roma per lavoro e imbarcarsi in questa grande avventura. Ora che il programma è finito anche tanti dissapori sono alle spalle, ma non la voglia di impegnarsi nella passione di una vita.
Quando è nato il grande amore per la danza?
Sono partita con la ginnastica artistica già a 4 anni. A nove mia mamma mi ha fatto provare la danza: dopo la prima prova sono uscita da quella sala con gli occhi giganti e ho detto «Voglio fare questo! Voglio fare questo!».
Ed ecco una performance davanti a un pubblico previsto attorno alle diecimila persone...
Mamma mia! Davvero. Cosa posso dire? Finalmente! Sono molto felice di avere un confronto con il pubblico, gente che aspetta anche tante ore per vederci, con persone che hanno voglia di seguirci, che ci vogliono bene.
Cosa devono aspettarsi?
Uno spettacolo molto bello. Non sta a me dirlo, forse, ma c’è stata una preparazione meticolosissima. Mi sento come se avessi fatto duecento milioni di ore di prove. Ci ci sono almeno quaranta pezzi tra canzoni, coreografie, numeri d’assieme, assoli. È stato un lavoraccio. Perché di lavoro si tratta...
Per me sicuramente. Ballo da tanti anni, insegno, adesso ho questa bellissima occasione.
E nel futuro?
Vorrei lavorare in teatro, nel musical, magari entrando in una compagnia, sempre proseguendo con l’insegnamento.
A proposito: "Amici" ha suscitato un vero e proprio boom di iscrizioni alle scuole di danza.
Davvero? Sono molto contenta. L’importante, però, è l’impegno, non pensare che sia solo divertente. In questo sono quasi d’accordo con la Celentano quando dice che la danza è di tutti, ma non è per tutti. Quasi d’accordo...
Quasi. Lo sanno tutti: ho avuto momenti duri durante la trasmissione, ma ho cercato di superarli. Adesso sono felicissima di questo impegno, di lavorare con amiche straordinarie come Alessandra e Andreina, ho un rapporto bellissimo anche con tutti gli altri.

v.fisogni

© riproduzione riservata

Tags