Martedì 01 Settembre 2009

"Precydent", tre lariani
catalogano i processi Usa

Nella "legal fiction" made in Usa spesso gli avvocati si giocano una causa importante unicamente sull’esistenza di una precedente sentenza.
In America, sullo schermo come nella realtà, la parola magica sulla quale si regge tutto il sistema giudiziario è proprio “precedente”. A migliorare le ricerche nel labirinto dei casi legali ad hoc ci sono riusciti dei giovani cervelli lariani.
William Nespoli, inverighese di 26 anni, e altri due ragazzi di Como, Patrick Valtorta e Matteo Larocca, hanno studiato e creato Precydent (che significa precedente ndr), un motore di ricerca che reperisce i documenti secondo criteri avanzati di esplorazione. Il lavoro degli informatici lariani, che lavora a pieno ritmo già da circa un anno, è stato citato dal New York Time, da Forbes e da altre prestigiose testate che si occupano di tecnologia.
La particolarità di questo Google della giurisprudenza, sottolineata dagli esperti del Time, è che supera di gran lunga tutti gli altri analoghi finora in circolazione, sia per la monumentalità dei dati inseriti, sia per la varietà dei criteri di ricerca.

c.colmegna

© riproduzione riservata

Tags