Anche una cinese  tra i vincitori Aslico
Foto di gruppo per i giovani vincitori del Concorso Aslico, la cui finale si è svolta domenica al Teatro Sociale

Anche una cinese

tra i vincitori Aslico

Domenica il Teatro Sociale di Como ha riaperto al pubblico in sala

per la finale: otto i premiati, a tre un ruolo nella “Cenerentola di Rossini

Con il ritorno del pubblico “in presenza” al Teatro Sociale di Como, si è concluso il Concorso lirico Aslico per giovani voci. Alla fine dell’intenso “viaggio” nel Bel Canto, otto concorrenti si sono aggiudicati la vittoria che, come ha sottolineato Dominique Meyer, Soprintendente del Teatro alla Scala e presidente di giuria, «è l’inizio di un percorso di crescita che avviene con l’esperienza e lo studio». I migliori sono da dividere in due categorie. In tre si sono aggiudicati un ruolo in “La Cenerentola” di Rossini che verrà allestita da Aslico per Opera domani, nella prossima stagione. La prima è Anna-Doris Capitelli, 29 anni, dalla Germania. A lei il personaggio di Angelina. C’è anche Pierluigi D’Aloia, 26 anni, italiano che sarà Don Ramiro. Matteo Andrea Mollica, 31 anni, dall’Italia interpreterà Don Magnifico. Si aggiungono poi i vincitori della sezione Voci emergenti, tra i quali si notano anche cantanti giovani ma di livello molto promettente. Partiamo con Greta Doveri, 20 anni, vincitrice anche del premio del pubblico consegnato dall’assessore alla Cultura del Comune di Como, Livia Cioffi. Con lei anche Marianna Mappa, 30 anni, Alessia Panza, 22 anni, Martina Russomanno 22 anni. A questo plotone di italiani si aggiunge la cinese Qianhui Sun, di 22 anni. È la prima volta che ad Aslico viene premiata una cantante cinese, ma come ha sottolineato Meyer, l’amore per il melodramma in Cina va crescendo in modo notevolissimo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA