Cadorago, addio a Roberto Renzi  Era il papà di “Tiramolla”
Tiramolla, il personaggio più famoso di Roberto Renzi

Cadorago, addio a Roberto Renzi

Era il papà di “Tiramolla”

Nato 95 anni fa nel paese comasco, aveva inventato anche il personaggio Akim e sceneggiato numerosi fumetti anche della Disney

CADORAGO

È scomparso a Milano, a 95 anni, il fumettista e giornalista Roberto Renzi, originario di Cadorago. Aveva ideato alcuni personaggi diventati molto noti tra il grande pubblico come Tiramolla e Akim.

Tiramolla, disegnato da Giorgio Rebuffi, esordì a pagina 12 del numero 8 della testata Cucciolo (personaggio ideato nel 1940 da Giuseppe Caregaro e Rino Anzi) nell’agosto 1952. Come accade di frequente nel mondo dei fumetti, i lettori chiesero di poter leggerne delle altre avventure e Tiramolla ebbe quindi una propria testata dal luglio del 1953, andando avanti poi, tra alti e bassi nelle vendite e restyling vari, con nuovi disegnatori sino agli anni Ottanta e Novanta.

Roberto Renzi

Roberto Renzi

Sempre negli anni Cinquanta, con il disegnatore Augusto Pedrazza ideò Akim protagonista di diversi serie a fumetti pubblicate in Italia e in Francia. Uno dei fumetti più noti e longevi, del genere tarzanide, che venne pubblicato per oltre quarant’anni dal 1950 al 1967 e in seguito, con nuovi autori, tra il 1976 e il 1983.

«Pedrazza e io pensammo a un piccolo trucco per Akim – scriveva Renzi nella presentazione del numero 1 di una nuova serie in edicola nel giugno del 1976 – capace di dare successo al personaggio e alle storie, decidemmo cioè di far parlare gli animali come se fossero dei personaggi umani».

Renzi iniziò a lavorare come sceneggiatore di fumetti nel 1942 in alcune serie umoristiche e avventurose sugli albi Ragazzi avventurosi della Edital. Tra le serie delle quali si occupò ci sono ad esempio da ricordare  Scugnizzo, Il piccolo corsaro, Birba e Il principe nero, disegnate sempre da Pedrazza. Renzi collaborò anche con le riviste La Vispa Teresa e Topolino e sceneggiò delle storie per Disney Italia, in particolare alcune delle prime storie del noto personaggio Eta Beta.


© RIPRODUZIONE RISERVATA