Concorso pianistico verso le semifinali  Giro del mondo con l ’orchestra rumena
Orchestra filarmonica rumena “Mihail Jora” di Bacau diretta da Ovidiu Balan

Concorso pianistico verso le semifinali

Giro del mondo con l ’orchestra rumena

Due rassegne importanti - il “Città di Cantù” e La Primavera in Musica - si incrociano nell’evento di questa sera al Fumagalli. In programma grandi temi internazionali, da Rossini a Morricone da Strauss a Piazzolla

Il Concorso internazionale per pianoforte e orchestra “Città di Cantù” 2019 chiude con la grande musica più popolare la prima fase della propria ventinovesima edizione, corona il Primo maggio in musica a Cantù e dà il via alla Primavera Musicale canturina.

Festa internazionale

Sarà una festa di musica, nazionale ed europea, quella proposta alle 21 al Teatro Fumagalli di Vighizzolo: l’Orchestra filarmonica rumena “Mihail Jora” di Bacau e il suo direttore Ovidiu Balan, storici protagonisti della competizione internazionale canturina, arrivano in città con un giorno d’anticipo per dare un significato particolare al mese di maggio in musica che si inaugura nella città.

Le note di Michele Novaro e Ludwig van Beethoven che apriranno la serata al Fumagalli potrebbero bastare a dire il senso profondo della comune, vera identità attorno al Primo maggio incarnata nella mondialità che, da quasi trent’anni, il concorso musicale canturino incarna nell’arte dei suoni e nelle speranze di centinaia di giovani musicisti che si incontrano ogni anno: dopo gli Inni d’Italia e d’Europa, i musicisti diretti da Balan faranno festa con il più universale e piacevole programma di repertorio sinfonico, da un tris di composizioni di Rossini comprendente Ouerture del Barbiere di Siviglia, la celeberrima Tarantella e l’allegro finale del Guglielmo Tell, per passare a un altro tris di omaggio milleleuropeo con Rapsodia n. 1 del rumeno Enescu, Cavalleria leggera di Suppè con il mondo dell’operetta e ancora un simbolico numero tre con le Danze Ungheresi n. 1, 5 e 6 di Brahms.

Ennio Morricone e il suo Tema d’amore della colonna sonora del film “Nouvo cinema paradiso” apriranno la seconda parte del concerto fatta della Festa Primaverile di Huanshl appositamente scelta dal maestro Balan per omaggiare la Primavera musicale 2019 a Cantù, dei giri di valzer di “Voci di primavera” di Johann Strauss, della Marcia di Radetzky e dello sguardo al mondo con Libertango di Astor Piazzolla.

I finalisti

Durante la serata il presidente della commissione giudicatrice del ventinovesimo Concorso internazionale per pianoforte e orchestra “Città di Cantù” annuncerà i nominativi degli almeno 30 concorrenti ammessi a suonare nelle prove semifinali con orchestra che si terranno a Fumagalli venerdì e sabato prossimi, verso la finale che occuperà il pomeriggio e la sera di domenica 5, comprendendo anche il vincitore della categoria del XXI secolo con i concerti di Rodion Konstantinovič Ščedrin o Valentin Gheorghiu. La Primavera musicale a Cantù, promossa dall’assessorato alla cultura comunale, proseguirà fino a metà giugno con una ventina di eventi di musica sinfonica, jazz, organistica, bandistica, saggi degli allievi delle scuole musicali canturine nelle più significativi luoghi della città.


© RIPRODUZIONE RISERVATA