Festival di Bellagio verso l’epilogo  “La cantata del caffè” a Civenna
Alessandro Calcagnile e Rossella Spinosa

Festival di Bellagio verso l’epilogo

“La cantata del caffè” a Civenna

Bellagio: al teatro Grigna stasera l’Orchestra e i solisti Torciani, Rocca, Francesconi e Sironi

Ultime battute per il Festival di Bellagio e del lago di Como che attende il pubblico per i suoi ultimi due concerti oggi, sabato 10 agosto, e domani.

Stasera alle 21 sarà il Teatro Grigna di Civenna di Bellagio a ospitare “La cantata del caffè” Bwv 211 di Johann Sebastian Bach eseguita dall’Ensemble barocco della Bellagio Festival Orchestra diretta da Alessandro Calcagnile, solisti Ilaria Torciani (soprano), Davide Rocca (tenore), Edoardo Francesconi (tenore) e Mauro Sironi al flauto. In programma anche la Bach, “Suite per orchestra n. 2” in si minore Bwv 1067. Domani, sempre alle 21 il Festival saluterà il suo pubblico dalla basilica di San Giacomo di Bellagio con un programma che spazia da Wolfang Amadeus Mozart a Jean Sibelius e Felix Mendelssohn. In particolare si ascolteranno di Mozart la “Serenata” n. 6 in re maggiore K 239 (“Serenata notturna”), l’“Andante festivo” di Sibelius e la “Sinfonia” n. 11 in fa maggiore “Schweizerlied” di Mendelssohn, sempre con la Bellagio Festival Orchestra diretta da Calcagnile. Entrambe le serate sono a ingresso libero.

Il Festival di Bellagio e del lago di Como saluta, ma, in realtà, la manifestazione diretta da Rossella Spinosa avrà una coda che durerà fino a settembre. I solisti dell’orchestra, infatti, prenderanno parte alla rassegna promossa dal Comune di Como “Accomodatevi – Take a seat” nei fine settimana, prossimo appuntamento venerdì 16 agosto con il mandolino del vogherese Giorgio Pertusi, in una raffinata silloge di musiche dal Seicento ai giorni nostri, con una rielaborazione delle musiche di Gaetano Donizetti in largo Miglio.  
A. Bru.


© RIPRODUZIONE RISERVATA