Le “Bellezze interiori” raddoppiano: a Como e Brunate
Como, palazzo Albrici Peregrini nell’edizione 2019 di “Bellezze interiori” (Foto by Andrea Butti)

Le “Bellezze interiori”
raddoppiano:
a Como e Brunate

Il 19 e 20 settembre gli eventi che permetteranno di scoprire i tesori nascosti dei due centri

Lo aveva dimostrato la prima edizione, lo ribadirà la seconda (allargando il raggio d’azione): Como è davvero piena di “Bellezze interiori”. È un progetto realizzato e promosso dalla Cooperativa Sociale Tikvà – Economie Territoriali Inclusive, «che consente la costruzione di una rete importante e solida tra soggetti profit / non profit, tra giovani e anziani, dove è peculiare la contaminazione reciproca». Una manifestazione che nasce per rendere accessibili a tutto quelle corti spesso inesplorate dai cittadini e dai turisti della città. Quante volte ci meravigliamo, passando davanti a un portone solitamente chiuso, lasciato aperto per un istante: magari a pochi passi da casa nostra o in un punto dove passiamo quotidianamente si nasconde un piccolo tesoro architettonico e botanico.

Dopo il grande consenso dello scorso anno, “Bellezze interiori” ritorno sabato 19 e domenica 20 settembre con una novità importante: quest’anno, oltre alla città di Como, è coinvolta, e non marginalmente, anche Brunate. Ma vediamo gli spazi e gli appuntamenti. Tante le corti da (ri)scoprire in via Volta: al 72 troviamo Villa Mantero e l’accesso alla Torre Gattoni, con musica e visual in entrambe le giornate, ma anche un incontro con Moritz Mantero e Marco Guggiari che presenteranno il libro “Emilio Trabella. L’uomo che sussurra alla piante”.

Al giardino pensile, con accesso dallo Studio Spallino, in corrispondenza del civico 66, la mostra di fotogiornalismo “Nothing is real”. A Palazzo Stucchi, al 64, musica entrambi i giorni e yoga la domenica mattina. Splendida anche la cornice offerta dal giardino di Palazzo Albricci Peregrini, in via Rovelli 28, con un duo di violoncelli sabato e di arpe domenica. Lirica a Palazzo Lambertenghi, al 41 di via Lambertenghi, con Francesca Greppi ed Elena Cazzato. L’attiguo giardino pensile offrirà un palco alla Casa della poesia di Como, sabato, al tai-chi domenica mattina e alla musica da camera nel pomeriggio. Laboratori e danza al Collegio Gallio mentre, nuova location di quest’anno, piazza Martinelli il sabato si trasformerà in un vero e proprio spazio polifunzionale, tra reading e musica.

Domenica sarà, invece, la corte del Museo Giovio a presentare laboratori e incontri. Due docufilm, infine, al Terzo Spazio di via Santo Garovaglio 2/A, “The daily life of women around the world”, e un duo piano e voce all’Ostello Bello di viale fratelli Rosselli 9. Arriviamo così a Brunate, dove Villa Cantaluppi Giuliani ospiterà la mostra “Sinestesie condivise” per entrambe le giornate. Le altre dimore coinvolte sono Villa Rizzoli Orlandi Trenti, Villa Cantoni, Villa Cornelia, inoltre il Bellavista Boutique Hotel e Ristorante, dove si terrà un aperitivo con dj domenica.

Il biglietto costa 12 euro (ridotto under 25 a 10 euro ed è prevista un’ulteriore riduzione di 2 euro se vengono preacquistati on line) e consente l’accesso per due giorni a tutti i giardini che hanno aderito. Per tutte le informazioni www.bellezzeinteriori.it.


© RIPRODUZIONE RISERVATA