“Musica delle nazioni” a Erba  In arrivo artisti internazionali
Il violoncellista svizzero Mattia Zappa

“Musica delle nazioni” a Erba

In arrivo artisti internazionali

Il via questa sera al Castello di Pomerio, protagonista il pianista polacco Iwo Zaluski , il 28 agosto il violoncellista svizzero Mattia Zappa

E’ “Musica delle Nazioni”, al Castello di Pomerio, con l’Accademia Europea di Musica. Prende il via questa sera a Erba l’edizione numero quattordici del Festival musicale estivo della scuola musicale erbese, interamente dedicata a Expo 2015 all’insegna della mondialità. La rassegna propone cinque serate dedicate ad altrettante nazionalità del globo: Polonia, Lituania, Giappone, Corea, Romania, Svizzera ed Islanda, rappresentate da musicisti e compositori che offriranno il loro omaggio musicale al nostro paese.

L’inaugurazione di oggi (ore 21.15, ingresso al castello da via Como 11 a Erba) si presenta all’insegna dell’originalità musicologica con il pianista polacco Iwo Zaluski interprete delle composizioni del presentazione del padre della tradizione pianistica polacca, Michal Kleofa Oginski, il precursore del grande Chopin.

Dopo l’inaugurazione di stasera, il festival “Musica della Nazioni” proseguirà con un altro appuntamento nel mese di giugno nel nome di Giappone e Corea: domenica 21 i pianisti Chong Park e Chiharu Aizawa saranno alle prese con brani di Paisiello, Vivaldi e dello stesso Park.

I successivi tre appuntamenti si terranno a fine estate e in autunno. Il 28 agosto sarà la volta della Svizzera con il violoncello di Mattia Zappa accompagnato da Vovka Ashkenazy in Brahms, Dvotak, Debussy e Piazzolla. La Romania di Stefan Coles, direttore artistico del festival, sarà presente il 16 settembre con la musica di Ciprian Porumbescu e Constantin Dimitrescu, contemporanei di Brahms e Franck; chiuderà, il 4 ottobre, l’Islanda rappresentata dalle voci del soprano Hanna Fridriksdottir e del baritono Olaf Kjartan Sigurdarson in un confronto fra Rachmaninov, Ciaikovskij e autori islandesi come Pall Isolfsson.

Sono annunciate anche a ciascun concerto degustazioni di piatti tipici per ogni nazione; i biglietti a 15 – 12 euro per ciascuna serata sono disponibili presso l’Accademia di Musica a Erba (è gradita la prenotazione, in loco, numero 031.626519).


© RIPRODUZIONE RISERVATA