Prima dei libri, la grande musica  Zelbio Cult invita al concerto
L’orchestra I Pomeriggi Musicali di Milano (Foto by foto Lorenza Daverio)

Prima dei libri, la grande musica

Zelbio Cult invita al concerto

Oggi alle 17 nella chiesa parrocchiale il primo evento del programma 2019 - L’orchestra I Pomeriggi Musicali di Milano in connubio con il Festival di Bellagio e del lago

È quasi un ideale passaggio di testimone, quest’anno, tra Parolario, che si è concluso ieri, e Zelbio Cult, festival che si apre oggi nel piccolo centro a 800 metri sul lago, diventato un punto di riferimento per gli amanti della cultura grazie al giornalista Armando Besio che lo ha ideato e che lo conduce da dodici edizioni. Incentrata principalmente sulla letteratura, la manifestazione accoglie diverse arti e, oggi, domenica 30 giugno, alle 17, sarà la musica a inaugurare, in un connubio con un altra realtà di ampio respiro quale è il Festival di Bellagio e del lago di Como.

Sul palco della chiesa parrocchiale di San Paolo l’Orchestra I Pomeriggi Musicali di Milano diretta da Mario Roncuzzi solista, all’oboe, Francesco Quaranta. In programma il “Concerto” per oboe e archi op. 9 n. 2 di Tomaso Albinoni, il “Concerto grosso” in re minore H 143 “La Follia” di Francesco Geminiani, il “Concerto” per oboe e archi Bwv 1056R di Johann Sebastian Bach e la “Serenata” per archi op. 22 di Antonín Dvořák.

Zelbio Cult proseguirà sabato 6 luglio con la storica Lucetta Scaraffia che parlerà di Francesca Cabrini, la religiosa lombarda che attraversò l’Atlantico per portare aiuto agli emigrati italiani oltreoceano.

“L’infinita speranza di un ritorno” è il titolo dello spettacolo teatrale dedicato ad Antonia Pozzi che sarà portato in scena da Elisabetta Vergani il 13 luglio per la regia di Maurizio Schmidt con le musiche dal vivo di Filippo Fanò. Venerdì 19 “Leonardo e l’energia della natura”, una conferenza per immagini condotta dallo storico dell’arte Stefano Zuffi in occasione del 500°. “La Penisola che non c’è – La realtà su misura degli italiani” è l’ultimo saggio di Nando Pagnoncelli, presidente di Ipsos Italia: con lui si parla di sondaggi. L’archistar Mario Botta sarà il protagonista della serata di sabato 3 agosto incentrata sul tema “Angeli, arcangeli e demoni del Ticino”. “Uno zelbiese alla guerra di Spagna”, sabato 10, è la storia dell’antifascista e soldato volontario Giuseppe Pizzala. Conduce l’incontro Claudio Rossi dell’Istituto Ferruccio Parri di Milano, con la cantante Angeles Aguado Lopez e di Italo Poma, presidente dell’Associazione italiana combattenti volontari antifascisti in Spagna. Il 17 agosto “Dall’arte del tennis a Il tennis nell’arte” è il “match” che impegnerà Gianni Clerici e la storica dell’arte Milena Naldi prendendo spunto da “Il tennis nell’arte – Racconti di quadri e sculture dall’antichità ad oggi” del giornalista e scrittore.

Il presidente dell’Ansa Giulio Anselmi, sarà a Zelbio il 24 per le sue “Ultimissime notizie”. Chiusura con il botto con la presenza dello scrittore svedese Björn Larsso n. L’autore de “La vera storia del pirata Long John Silver” presenterà il suo ultimo romanzo, “La lettera di Gertrud” sabato 31 agosto. Gli incontri, tutti a ingresso libero alle 21 nel Teatro comunale di piazza Rimembranza, sono organizzati in collaborazione con la Libreria di via Volta di Erba. Info: www.zelbiocult.it.


© RIPRODUZIONE RISERVATA