Primi nomi di Parolario 2019:  il “debutto” di Michele Serra
Michele Serra, giornalista e scrittore

Primi nomi di Parolario 2019:

il “debutto” di Michele Serra

In anteprima i protagonisti della 19a edizione, a Como, Cernobbio e Brunate dal 20 al 29 giugno. Tornano Beppe Severgnini e Simonetta Agnello Hornby. Eventi per i 50 anni di Woodstock e dell’allunaggio

Michele Serra, per la prima volta, Beppe Severgnini e Simonetta Agnello Hornby, entrambi non con semplici presentazioni letterarie, ma due spettacoli veri e propri e altri seguiranno, fra cui uno ispirato a “Dissipatio HG”, il capolavoro di Guido Morselli e più di un appuntamento per celebrare il mezzo secolo dello storico festival di Woodstock.

Sono solo alcuni degli appuntamenti di Parolario 2019 che si svolgerà dal 20 al 29 giugno tra Villa Olmo, Villa del Grumello e Villa Sucota / Fondazione Antonio Ratti, sempre a Como, a Villa Bernasconi di Cernobbio, nella biblioteca di Brunate, e, novità di quest’anno, all’Ostello Bello Lake Como Hostel di viale fratelli Rosselli, una nuova sinergia con l’obiettivo di avvicinare un pubblico giovane e internazionale con proposte creative e contemporanee. Tema della 19ª edizione è la “Curiosità”.

Commenta il presidente Glauco Peverelli: «Perché è una delle prime parole che impariamo da bambini. Dopo i balbettii e le prime sillabe, cominciamo a chiedere perché: il perché di tutto, e da lì in poi non smettiamo più. Anche Parolario, quest’anno, è curioso. E lo fa come di consuetudine attraverso i libri, la poesia, la filosofia, la musica, il cinema, l’arte, perché magari anche solo parlarne dà un po’ di felicità. In programma oltre agli incontri con romanzieri, scrittori, filosofi e poeti ci sono anche il cinema serale, l’arte, gli incontri sul verde, il cibo, la musica, il teatro, appuntamenti per bambini, laboratori per grandi e bambini, momenti di riflessione yoga, momenti di relax con reading e musica, momenti di scrittura narrativa e lettura creativa».

Venendo agli spettacoli, quello di Severgnini è il “Diario sentimentale di un giornalista”: “un viaggio ironico, delicato e istruttivo. Dalla scuola di Montanelli a via Solferino, dal primo articolo per La Provincia di Cremona al New York Times, dai libri alla radio, dalla televisione all’attuale direzione di 7-Corriere della Sera, il celebre giornalista si racconta con la consueta (auto)ironia.

“Credevo che” con Simonetta Agnello Hornby e Filomena Campus permetterà ai lettori dell’autrice de “La mennulara” e tanti altri romanzi di successo, di conoscere i casi di violenza domestica che la scrittrice ha affrontato durante la sua carriera di avvocato con uno spettacolo molto intenso. Il Festival di Woodstock, che si svolse proprio nell’estate di cinquant’anni fa, verrà celebrato con un doppio appuntamento all’Ostello Bello, con filmati e musiche dell’epoca anche con la formula della “silent disco” e con una serata condotta da un altra colonna di Parolario, Ezio Guaitamacchi, che presenterà il volume che Hoepli ha dedicato a quel grande evento con una nuova serata tra musica e parole, come sempre di grande fascino.

Il 20 giugno, Parolario sarà inaugurato dall’incontro con l’astrofisica di fama mondiale Patrizia Caraveo che celebrerà un altro cinquantesimo: quello dell’allunaggio. Un incontro che fa parte di una serie di dedicata alla “Curiosità della mente” organizzati con la Fondazione Volta. Si rinnova la collaborazione con Piazzaparola, il festival letterario promosso e organizzato dalla Società Dante Alighieri di Lugano e il Lac Lugano Arte Cultura, e proseguiranno anche per questa edizione altre due collaborazioni con altrettante realtà culturali della Svizzera italiana: il festival Ticino Musica e l’associazione Nel - Fare arte nel nostro tempo.

Sono solo alcune delle sinergie che il festival letterario comasco propone da ben diciannove anni con il sostegno del Comune di Como e di Regione Lombardia oltre che del Mibac. Nell’arco della sua durata, Parolario propone circa 100 appuntamenti che portano scrittori, filosofi, giornalisti, artisti, studiosi a presentare i loro libri e a confrontarsi con il pubblico. E “Aspettando” c’è un incontro imminente: il 16 maggio a La Feltrinelli Clara Sanchez presenterà il suo nuovo romanzo, “L’estate dell’innocenza”. Tutti gli aggiornamenti sul sito www.parolario.it.


© RIPRODUZIONE RISERVATA