Lunedì 28 Aprile 2008

Sul Lario alla ricerca dei cavalieri Jedi

COMO - Spade laser, navicelle spaziali, un mondo cupo in cui vivono principesse e cavalieri Jedi. "Dark resurrection" volume 2 è una delle poche produzioni italiane di fantascienza e l’obbiettivo degli autori è sfidare, sotto il profilo dell’impatto scenico e degli effetti speciali, i kolossal americani del genere. In Italia però più che su somme faraoniche si deve puntare sulla fantasia e sull’arte di arrangiarsi, così il film è realizzato a budget zero. Tutti gli attori, lo staff, le comparse, i maghi degli effetti speciali non percepiscono nulla, la loro ricompensa è, da appassionati del genere, fare parte di un film di fantascienza. Il film è realizzato grazie al supporto di centinaia di produttori che versano decine di euro solo per vedere completata la pellicola. "Dark resurrection" volume 2, come la prima parte, sarà disponibile gratuitamente nel sito dedicato.
"L’idea di partenza era realizzare un piccolo cortometraggio fantascientifico di due minuti, poi ogni giorno aggiungevamo un pezzo. Alla fine abbiamo deciso di fare un film in due volumi, ognuno di un’ora", spiega il regista Angelo Licata. Particolare il modo di reperire i produttori della pellicola: "Chiunque può partecipare economicamente inviando quanto vuole e noi lo inseriremo tra i produttori nei titoli di coda - continua Licata -. Così facendo abbiamo raccolto i sette mila euro con cui abbiamo realizzato la prima parte, ora in quattro mesi abbiamo già reperito sei mila euro. Mi sembra bellissimo che settanta persone decidano di dare dei soldi in cambio di nulla, solo per aiutare un progetto".
Nonostante il budget ridotto, il film vedrà la partecipazione di diversi nomi conosciuti, come Sergio Muniz, ex modello e vincitore di un’edizione del reality "L’isola dei famosi" di Raidue, ci sarà un cameo come attore di Fausto Brizzi, autore di numerose sceneggiature di successo e regista di "Notte prima degli esami" e "Notte prima degli esami oggi". Tra gli insegnanti del corso che affiancherà gli attori ci sarà anche Eric Chen, protagonista di alcune importanti produzioni americane con diversi ruoli, tra cui: stunt coordinator di "Dr. Jekyll and Mr. Hyde" e "Pirati dei Caraibi", istruttore di arti marziali in "Rush Hour 3" e "Transporter II".
Delle scene di battaglia si occuperà Ran Arthur Braun, Stunt Coordinator e Coreografo Dei Combattimenti tedesco - israeliano da anni abitante a Barni: "Gli autori mi hanno cercato per implementare il film con un maggior numero di scene di combattimento, io ho aderito al progetto con entusiasmo - spiega a La Provincia -. Il mio ruolo sarà creare i combattimenti del film e per questo cerchiamo un gruppo di attori con buone capacità nelle arti marziali".
Proprio di Braun, regista di opere liriche e per un anno parte dell’ufficio produzione e direzione scena del teatro Sociale, l’idea di un casting a Como: "Per prima cosa mi preme ringraziare Barbara Minghetti (direttore della programmazione, ndr) per l’uso del teatro Sociale. Noi stiamo cercando cinque uomini, due donne Jedi e diverse comparse. Tutti devono essere di bella presenza con capacità o conoscenza delle arti marziali. Il casting si terrà il 4 maggio alle 10 al teatro, chi vuole partecipare deve portare due foto e il curriculum, non sono indispensabili precedenti esperienze".
Come tutti anche i comaschi selezionati si impegneranno gratuitamente per il film, ma potranno essere parte di "Dark resurrection" volume 2, la pellicola si può vedere in streaming sul sito: www.darkresurrection.com.
"I selezionati potranno essere chiamati per ulteriori produzioni, e lavoreranno comunque a stretto contatto con me e Maurizio Zuppa, il protagonista", conclude Braun.  

Giovanni Cristiani 

b.faverio

© riproduzione riservata

Tags