Dai detriti alle sponde rovinate   Il torrente Cosia preoccupa Albese

Dai detriti alle sponde rovinate

Il torrente Cosia preoccupa Albese

Ieri il sopralluogo di tre funzionari della Regione su richiesta del sindaco

Il torrente Cosia sempre più al centro dell’attenzione.

Prima con la decisione di Albese con Cassano, Tavernerio e Como di costituire un parco, oggi per verificare le condizioni di salute e le criticità del corso d’acqua attraverso il sopralluogo di tre funzionari della Regione giunti ieri ad Albese su invito del sindaco Alberto Gaffuri che da tempo chiede risposte a Milano.

Nella mattinata di ieri si è parlato dei problemi del torrente, il primo cittadino ha rimarcato la possibile inadeguatezza dei sistemi per rallentare le acque e la necessità di sistemare l’alveo. Ora i funzionari faranno le proprie valutazioni.

A capitanarli Monica Cetti che si occupa di finanziamento dei piccoli Comuni, contributo ordinario alle Comunità montane, supporto operativo al Comitato per la montagna.

I dettagli su La Provincia in edicola giovedì 16 febbraio

© RIPRODUZIONE RISERVATA