Merone, operazione antidroga nei boschi  Identificati 40 clienti nei ruderi della zona
L’elicottero

Merone, operazione antidroga nei boschi

Identificati 40 clienti nei ruderi della zona

Sequestrati bilancini di precisione a confine con Monguzzo. Quattro persone trovate con dosi per uso personale. Chiesto il foglio di via per quattro persone

I carabinieri della compagnia di Cantù hanno setacciato con i colleghi del nucleo cinofili di Casatenovo e del nucleo elicotteri di Orio al Serio i boschi tra Merone e Monguzzo per dare corso a una vasta operazione antidroga che ha portato a individuare tre ruderi urtlizzati come basi operative dagli spacciatori di origine magrebina, oltre a identificare una quarantina di clienti, quattro dei quali trovati con dosi di sostanze stupefacenti per uso personale.

Il tavolino con le siringhe e la droga trovati in uno dei ruderi tra Merone e Monguzzo

Il tavolino con le siringhe e la droga trovati in uno dei ruderi tra Merone e Monguzzo

Sequestrati anche due bilancini di precisione e segnalate alle autorità competenti quattro pregiudicati della provincia di Lecco per emettere nei loro confronti il foglio via obbligatorio per allontanarli coattivamente dai Comuni di Monguzzo e Merone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA