Mozione contro l’antennone  «Revocate le autorizzazioni»
Nei giorni scorsi sono stati avviati i lavori per l’antenna della Wind

Mozione contro l’antennone

«Revocate le autorizzazioni»

Anche il Pd prova a fermare i lavori per il nuovo ripetitore. Ghioni: «Il Comune ascolti i cittadini e si cerchi una soluzione alternativa»

L’antenna telefonica della Wind in costruzione di fianco al cimitero di Arcellasco torna a scaldare gli animi in città.

Il gruppo consiliare del Pd ha depositato una mozione in municipio per chiedere la sospensione dei lavori e la ripresa delle trattative tra i residenti e l’amministrazione comunale: «Non ci arrendiamo - spiega il capogruppo dei democratici, Enrico Ghioni - e come promesso portiamo la questione in consiglio». Gli abitanti, nel frattempo, stanno ultimando gli approfondimenti tecnici in vista di eventuali azioni legali.

«Con questa mozione - dice ancora Enrico Ghioni - chiediamo tre cose molto semplici. Primo: la revoca o la sospensione temporanea delle autorizzazioni per la costruzione dell’antenna. Secondo: vogliamo una seduta del consiglio comunale dedicata a questo tema e soprattutto aperta, alla quale possano partecipare e intervenire tutti i cittadini interessati. Terzo, che vengano al più presto ristabiliti i contatti con i rappresentanti del quartiere per valutare soluzioni alternative».

Tutti i dettagli sul quotidiano La Provincia in edicola sabato 22 ottobre


© RIPRODUZIONE RISERVATA