Una famiglia accusata di 28 furti  A Canzo rubati oggetti di antiquariato
ERBA - Le indagini condotte dai carabinieri (Foto by Archivio)

Una famiglia accusata di 28 furti

A Canzo rubati oggetti di antiquariato

La banda composta da papà, mamma, figlia e genero

Avrebbero depredato anche una villetta in via Minetti

Papà, mamma, figlia e genero. Secondo i carabinieri della Compagnia di Venaria Reale, Torino, un’intera famiglia dedita ai furti.

Padre e genero sono finiti in carcere: si tratta di Franco Trompino, 60 anni, di San Carlo Canavese, e il genero Antonio Franzi, 37 anni, residente nello stesso paese piemontese. Moglie e figlia, invece, hanno l’obbligo di dimora nello stesso comune. Si tratta di Ottava Laforet, 57 anni, e Angelica Trompino, 36 anni, moglie di Franzi. Altre due persone, invece, sono ricercate e sarebbero ora in Albania.

Secondo gli inquirenti, la famiglia Trompino avrebbe preso parte, con diversi ruoli, in una serie di furti, per la precisione 28, compiuti tra Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia, tra i quali uno avvenuto a Canzo, in via Minetti 17, nell’abitazione di villeggiatura di una donna milanese, dove erano riusciti a portare via arredamento d’antiquariato di pregio.

L’articolo completo sul giornale in edicola domani, venerdì 22 luglio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA