Cane morto nel lago a Dongo  «Aveva una corda al collo»
Il corpo del cane

Cane morto nel lago a Dongo

«Aveva una corda al collo»

Ritrovato in riva, non si sa se sia stato ucciso. Il padrone non è stato ancora rintracciato

Il corpo di un cane di grossa taglia nel lago, senza vita. Qualcuno lo aveva già notato nei giorni precedenti nelle acque del Puncett, senza capire esattamente di cosa si trattasse. Le correnti, in seguito, lo hanno spinto fin quasi a riva e i cittadini di passaggio hanno chiamato i Vigili del fuoco.

La carcassa dell’animale è stata recuperata e subito sono emersi anche dubbi inquietanti: il cane, probabilmente un pitbull, aveva una corda legata stretta attorno al collo e non è affatto escluso che all’altro capo ci potesse essere un masso che lo ha trascinato a fondo. Sul posto è poi giunto anche il personale veterinario dell’Ats della Montagna.

Il cane era comunque provvisto di microchip, che ha consentito di risalire al nome del proprietario; nessuno, tuttavia, è riuscito a rintracciare l’uomo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA