Il lago si abbassa  «I blocchi di cemento  finiscono in acqua»
Il distacco dei blocchi di cemento evidenziati dal lago che si abbassa

Il lago si abbassa

«I blocchi di cemento

finiscono in acqua»

Segnalazione dei turisti a vigili e Autorità bacino. Serve un sopralluogo

Il livello del lago è basso, sempre più basso, e inevitabilmente affiorano anche le pecche che, normalmente, non si individuano perché sott’acqua. Una coppia di villeggianti che si godeva gli ultimi giorni di vacanza ha segnalato due situazioni da non sottovalutare a Gravedona.

Marco Ravasi e sua moglie anni, di Vimercate, percorrendo il tratto di passeggiata a lago sotto la centrale elettrica che si trova di fianco a Palazzo Gallio, hanno notato che alcuni blocchi di cemento e sassi nella parte inferiore dei muretti si sono staccati e sono caduti in acqua.

In fondo alla discesa che da Palazzo Gallio porta al bel lungolago, hanno quindi rilevato la presenza di alcuni plinti dei pilastri di sostegno della strada che sono sospesi nel vuoto, con l’acqua che continua a scavare sotto gli stessi. «L’amico Marco frequenta Domaso da oltre trent’anni – interviene un altro cittadino, Romeo Feloj – e, dopo aver segnalato i possibili pericoli notati ai vigili di Gravedona ed Uniti, ne ha riferito la presenza anche a me. Il nostro lago è uno dei più belli del mondo e dovremmo cercare di tutelarlo. Il livello dell’acqua è sceso moltissimo e chi è chiamato a monitorarlo lo sa bene: occorre porvi rimedio con urgenza, altrimenti assisteremo a inevitabili crolli». Serve un sopralluogo urgente.


© RIPRODUZIONE RISERVATA