Inquinamento alle fontanelle  Acqua da bollire a Moltrasio
La fontanella di via Bianchi è stata chiusa temporaneamente

Inquinamento alle fontanelle

Acqua da bollire a Moltrasio

Il sindaco ha fatto l’ordinanza a scopo precauzionale

Allarme acqua inquinata a Moltrasio, almeno secondo le analisi effettuate da ATS Insubria di Como. L’agenzia di tutela della salute ha recentemente comunicato giudizio di non potabilità riferito alle acque prelevate il 13 marzo nelle fontanelle di via Bianchi - in località Piodee - e in località Vergonzano. Situazione analoga, peraltro, a quella che si era già creata qualche mese fa, anche se al momento il problema riguarda solo due punti terminali.

In attesa di ulteriori verifiche e accertamenti sulle condizioni di potabilità, comunque, il sindaco di Moltrasio Carmela Ioculano ha preferito emanare l’ordinanza in via precauzionale che invita a sottoporre a bollitura l’acqua destinata ad uso alimentare.

Eppure, secondo i prelievi effettuati dal Comune il giorno seguente alla visita di ATS, è risultato che l’impianto di potabilizzazione è ben funzionante. Da dove nasce quindi il problema? «Ci sembra strano che ci siano questi risultati – ha commentato Ioculano, attenta all’argomento – sia l’idraulico che l’ingegnere fanno controlli regolari, quasi ogni giorno ed è tutto a posto. L’impianto di potabilizzazione funziona bene e secondo le nostre analisi l’acqua è potabile. Ci risulta anche che su tutta la linea ci sia del cloro libero, difficile quindi la presenza di batteri».

© RIPRODUZIONE RISERVATA