La Rai in Alto Lago. Insieme a Giovanni

Il comico del trio di Aldo, Giovanni e Giacomo farà da guida nel documentario che andrà in onda domenica 13 settembre. Partendo da Grandola e Uniti

La Rai in Alto Lago. Insieme a Giovanni
Aldo Giovanni e Giacomo

Sarà Giovanni Storti, storico volto del Trio di Aldo, Giovanni e Giacomo, a far da guida per la Lombardia nel nuovo appuntamento con «I Giganti» la collana di documentari in onda su Rai1, domani, domenica 13 settembre, alle 9.55. Prodotta da Pepito Produzioni e Rai Cinema e ideata da Mirco Da Lio e Ugo Barbara, la serie racconta il paese in 21 episodi (uno per regione con Trentino e Alto Adige a sè), tra eccellenze e aspetti meno noti, a partire dal suo più grande albero secolare e con un narratore d’eccezione, scelto tra artisti e campioni della regione, alla scoperta del territorio attraverso i suoi cinque sensi.

Oggi, nell’episodio scritto da Antonella Fiori per la regia di Monica Onore e realizzato con il supporto di Lombardia Film Commission, il viaggio nella Lombardia di Giovanni Storti comincia accanto al Rovere di Rugolon a Grandola e Uniti, nell’Alto Lago, nato ai tempi delle prime crociate. Prima tappa, il Tatto, accarezzando le preziose stoffe della collezione del Museo Ratti, ancora a Como. Il senso del Gusto è invece legato alla storia della Fernet Branca. Per l’Olfatto si punta a Zafferanami, nuova produzione artigianale di alcuni giovani architetti trasformati in agricoltori nel Parco del Grugnotorto. E poi la Vista, con Milano capitale del design, nella Casa del grande archistar Italo Rota. Un loft trasformato in una wunderkammer contemporanea dove la Vista comprende il senso dell’abitare, del dar forma all’abitare, lavorare sull’interno. Infine l’Udito, che porta prima a Cremona, centro mondiale del violino, con un atelier di restauro, e poi ancora a Milano, per il Coro delle voci bianche del Teatro alla Scala

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True