«Mio figlio è scomparso nel lago»
Era già tornato nella casa di Porlezza

L’allarme alle 13,45 del 16 agosto. Tutto si è risolto con un grande spavento

«Mio figlio è scomparso nel lago» Era già tornato nella casa di Porlezza
La spiaggia di Porlezza
(Foto di Archivio Selva)

«Mio figlio era in acqua ed è scomparso. Temo sia annegato». È stato di questo tenore l’allarme lanciato ieri dalla spiaggia di Porlezza da una madre disperata. Suo figlio, adolescente, era entrato nel lago e lei, dalla riva, dava un’occhiatina ogni tanto.

A un certo punto non l’ha più visto e allora si è alzate e ha perlustrato la spiaggia senza riuscire a individuarlo. Il panico si è impadronito della donna, che ha chiamato il 118. Erano le 13.45 di lunedì 16 agosto e in breve sono giunti sul posto un’ambulanza della Croce Azzurra, l’automedica e i Vigili del fuoco di Menaggio.

Ormai si temeva il peggio, ma tra i numerosi bagnanti, tuttavia, nessuno si era accorto di un ragazzino in difficoltà in acqua; prima di avviare le ricerche nel fondale, pertanto, il personale del soccorso ha cercato determinati riscontri. È bastato un controllo nell’abitazione di famiglia per scoprire che il ragazzino, stanco di stare in acqua, se n’era uscito dirigendosi verso casa senza avvisare la madre.

(Gianpiero Riva)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}