Operaio investito a Porlezza  Stava asfaltando la strada
Un’immagine dell’incidente a Tavordo

Operaio investito a Porlezza

Stava asfaltando la strada

L’uomo di 45 anni dovrebbe cavarsela in una ventina di giorni

Lavora per conto dell’Anas. L’incidente quando era già calato il buio

È un operaio della ditta che sta asfaltando tratti della statale Regina per conto dell’Anas ad essere stato investito da un’auto, l’altra sera, a Tavordo.

L’uomo di 45 anni, sulle prime sembrava grave e il servizio 118, non a caso, ha inviato sul posto anche l’eliambulanza, che ha atteso l’evolveresi della situazione nell’apposta piazzola di via per Osteno. Le condizioni del paziente, per fortuna, sono risultate meno serie di quanto si temesse e, dopo le prime cure sul posto, l’uomo è stato trasportato all’ospedale di Gravedona a bordo di un’ambulanza della Croce Rossa di Menaggio.

Ha riportato diversi traumi, ma è sempre rimasto cosciente e dovrebbe cavarsela con una ventina di giorni di prognosi. Sul luogo del sinistro è intervenuto anche il personale dell’Ats dell’Insubria. L’episodio si è consumato attorno alle 20.30 di venerdì sera: un’auto che transitava in quell’istante non ha notato la presenza dell’operaio in strada e l’ha investito.

Rimangono da chiarire le cause, al vaglio dei carabinieri della Compagnia di Menaggio che stanno cercando di capire come sia potuto avvenire l’investimento e hanno analizzato le norme di sicurezza del cantiere e l’andatura dell’automobilista. In base alle prime testimonianze pare che gli operai al lavoro indossassero tutti l’apposito giubbino fosforescente.


© RIPRODUZIONE RISERVATA