San Fedele Intelvi, gara a luglio  La piscina resta chiusa tutta estate
La vasca della piscina comunitaria di San Fedele Intelvi prima del blocco imposto dal Covid

San Fedele Intelvi, gara a luglio

La piscina resta chiusa tutta estate

Le agevolazioni decise dalla Comunità montana per trovare un gestore

Porte chiuse per tutta la stagione estiva della piscina comunitaria. A confermarlo è il presidente della Comunità montana Lario Intelvese Ferruccio Rigola, proprietaria dell’impianto. «Non ci stiamo con i tempi - commenta Rigola a proposito della mancata riapertura estiva - A bbiamo approvato come direttivo della Comunità montana il nuovo schema del bando di appalto per l’assegnazione dell’impianto. Quindi, se tutto fila liscio, ci vorrà settembre o al massimo ottobre prima di conoscere il nome del gestore organizzare la riapertura». «Entro la fine di luglio prevediamo di pubblicare il bando. Poi ci sarà l’assegnazione, la firma sul contratto e infine chi avrà vinto l’appalto si dovrà farsi carico di tutte le attività di pulizia e sanificazione prima di far ripartire la struttura. Abbiamo avuto 11 manifestazioni di interesse. Siamo fiduciosi che qualcuno possa partecipare alla gara d’appalto» aggiunge Rigola. La precedente gara era andata deserta. Condizioni troppo onerose - 10 mila euro all’anno a carico del gestore - per il gestore, era stato detto. Questa volta il bando appare allettante: primo anno senza il versamento di alcun cantone, secondo anno a 400 euro mensili, e dal terzo al decimo anno di gestione 800 euro mensili. «Chi subentra - conclude Rigola - avrà l’opzione di poter acquistare l’attrezzatura della palestra lasciata dalla precedente gestione».


© RIPRODUZIONE RISERVATA