Scontro l’altra notte in Valtellina  Paura per trentenne di Gravedona
La Golf e la Ford Kuga quasi irriconoscibili dopo l’impatto avvenuto a Poggiridenti, vicino a Sondrio

Scontro l’altra notte in Valtellina

Paura per trentenne di Gravedona

Operaio di 32 anni di Gravedona in prognosi riservata dopo il terrificante impatto sulla statale 38 a Poggiridenti

La parte anteriore della Golf e quella della Ford Kuga non esistono praticamente più. Polverizzate. Vano motore stritolato. Pneumatici scoppiati, air bag esplosi.

Segni ineluttabili di una mattanza tra ferraglie che avrebbe potuto lasciare un’altra lunga scia di sangue sulla strada.

Si usa dire “tragedia sfiorata”, per sottolineare la gravità di un incidente, ebbene, per la carambola avvenuta domenica notte (mancava mezz’ora all’una) sulla statale 38 a Poggiridenti non ci potrebbe essere definizione più azzeccata, anche se in ospedale c’è un 32enne in prognosi riservata.

Quattro in tutto le auto coinvolte, sei le persone che sono dovute ricorrere alle cure dei medici in ospedale a Sondrio: per 5 di loro la prognosi alla fine è stata di quindici giorni.

Stando alle prime informazioni raccolte - oggi sarà giornata di approfondimenti per i carabinieri di Sondrio, incaricati di ricostruire l’esatta dinamica - una Golf condotta da un uomo di 32 anni, di Gravedona, con a bordo una ragazza di 20 anni anche lei residente nel comune comasco, ha improvvisamente invertito la marcia, nei pressi del salumificio Gianoncelli di Poggiridenti.

Ci sarebbero testimoni che dicono di aver visto la vettura provenire da Tirano, compiere l’inversione a “U” per ritornare verso l’Alta Valle. Alcune auto sono riuscite a schivarlo. Ma poi c’è stato il frontale con una Ford Kuga. L’uomo è grave in ospedale. Gli altri sono feriti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA