Tremezzina, nubifragio sul lago  Cassa alla Abb per 3 settimane
I danni provocati all’interno dell’azienda

Tremezzina, nubifragio sul lago

Cassa alla Abb per 3 settimane

Durante il temporale era caduta parte della copertura del tetto

Corsa contro il tempo per ripartire. l’accordo interessa 120 lavoratori

La conta dei danni della maxi grandinata dello scorso 6 maggio - che ha colpito in particolare Lenno e una parte di Ossuccio - è tutt’altro che conclusa. Come anticipato nei giorni scorsi da “La Provincia”, la situazione più critica - dal punto di vista della piena operatività - è quella dell’Abb di Ossuccio, gruppo leader nelle tecnologie per l’energia e l’automazione.v

Il peso della grandine ha fatto crollare un’ampia porzione di copertura della parte storica dell’unità produttiva, quella che dà su via Cantoni in località Mulino. Danni rilevanti che in dote hanno portato provvedimenti straordinari (e inevitabili) per buona parte dei lavoratori, in attesa che la situazione torni alla normalità. E così in Confindustria a Como è stato sottoscritto un documento (presenti azienda, Unindustria, sindacati e Rsu) che prevede l’intervento diretto della cassa integrazione a seguito del già citato nubifragio dello scorso 6 maggio, piombato su Tremezzina all’ora di cena. Il provvedimento interesserà 120 lavoratori, di cui 80 operai e 40 impiegati su un organico totale di 168 dipendenti.

«La richiesta delle 3 settimane - spiegano i sindacati - è cautelativa. La volontà è quella di riavviare l’attività il prima possibile». Per questo, Abb ha già compiuto in questi otto giorni passi importanti. Non è escluso che quello dei 120 lavoratori possa essere un rientro scaglionato, una volta certificati tutti gli standard di sicurezza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA