Turismo, Bellagio diventa  la meta preferita dei cinesi
La promozione affidata alla regia della Promo Bellagio

Turismo, Bellagio diventa

la meta preferita dei cinesi

Gli arrivi aumentati nel giro di pochi anni grazie alle promozioni della Promo Bellagio alle fiere locali. Gli operatori: «Mercato difficile ma interessante»

Il turismo in paese ha sempre più gli occhi a mandorla, grazie ad una promozione mirata in Asia durante manifestazioni e fiere. Sono i numeri a dare le dimensioni del fenomeno: dal 2010 al 2017 si è passati da avere 251 presenze dalla Cina ad averne 1.189. Quasi cinque volte il dato iniziale con un investimento di 12mila euro annui da parte della Promo Bellagio del presidente Gianfranco Bucher. La Cina è un paese emergente ma il risultato della “Perla del Lario” è sotto certi aspetti comunque sorprendente.

Una storia partita da lontano. Dal 2012 la Promo Bellagio ha dato inizio ad una campagna pubblicitaria in Cina mirata alla fascia più ricca della popolazione e i frutti non si sono fatti attendere. Gli arrivi a Bellagio nel 2011 erano 248, nel 2015 si è superata quota mille con 1.058 (effetto Expo Milano, naturalmente) e nel 2017 ci si è stabilizzati a 871.

I dati sembrano dare ragione alla Promo Bellagio: «Il mercato cinese è di sicuro interessante ma anche particolarmente difficile, siamo assolutamente contenti perché già in un periodo relativamente breve i risultati sono molto positivi».

Gli approfondimenti su La Provincia di sabato 14 luglio

© RIPRODUZIONE RISERVATA