Anelli scomparsi al Sant’Anna  L’appello: «Sono ricordi di famiglia»
Gli anelli che sono scomparsi

Anelli scomparsi al Sant’Anna

L’appello: «Sono ricordi di famiglia»

Nel passaggio da un reparto all’altro del Sant’Anna via due fedi e un altro gioiello di un’olgiatese. «Ricoverata d’urgenza, non avevamo pensato a toglierli». L’Asst: «Verifiche in corso»

Pensionata ricoverata in ospedale si ritrova senza tre anelli, comprese le fedi nuziali. I familiari hanno denunciato il furto ai carabinieri. Involontaria protagonista di una vicenda ancora tutta da chiarire una donna di 92 anni - residente a Olgiate.

«Mia suocera il 17 maggio è stata ricoverata all’ospedale Sant’Anna per un ictus ischemico – spiega la nuora– È stata subito trasferita al reparto Stroke, dove ai parenti non era consentito l’accesso. Per una settimana non ho potuto farle visita, avevo solo contatti telefonici».

«Quando poi la settimana successiva è stata trasferita al reparto Medicina 2 e sono potuta andare a trovarla, mia suocera mi ha confidato che qualcuno le aveva tolto gli anelli ed erano spariti - aggiunge -: due fedi nuziali (la sua e quella del marito defunto ndr) e un anello d’oro con rubino e brillantini».

Non sono spariti solo i gioielli, ma anche il tesserino sanitario. «Ho chiesto subito conto al personale – aggiunge la nuora – Il giorno stesso del ricovero mia suocera era stata sottoposta ad angiografia, per effettuare la quale probabilmente le sono stati sfilati gli anelli. Possibile che si siano perse le tracce, oltretutto in un reparto (stroke) non accessibile a esterni».

Nonostante le richieste di chiarimenti e le ricerche disposte dall’amministrazione della struttura ospedaliera, i tre anelli e la tessera sanitaria non sono più ricomparsi.

«Sono indignata – si sfoga Valli – Non è per il valore economico degli anelli (stimato in 3.000 euro, ndr), ma per il grande valore affettivo». Asst Lariana fa sapere: «Siamo dispiaciuti per quanto accaduto. Sono state avviate verifiche interne».


© RIPRODUZIONE RISERVATA