Appiano, anziana raggirata
Via gioielli, soldi e un fucile

Hanno agito alla mattina, con la scusa di essere dei finti tecnici. Bottino per circa 30mila euro

Appiano, anziana raggirata Via gioielli, soldi e un fucile
Lo scorso novembre il tentativo a una pensionata di 81 anni, per fortuna sventato

Due falsi tecnici dell’acquedotto raggirano una pensionata, razziati monili e valori per un ammontare di trentamila euro.

Il pesante furto è stato messo in atto nella mattinata di lunedì, ai danni di una pensionata di 68 anni, avvicinata al suo domicilio intorno alle 10.30 da due sconosciuti che si sono qualificati come tecnici dell’acquedotto.

Hanno accampato la scusa di dover effettuare controlli per una presunta contaminazione nella rete idrica. La pensionata, preoccupata all’idea che l’acqua fosse realmente inquinata, ha dato credito ai due falsi tecnici.

È stata derubata di denaro, documenti personali, monili, libretto degli assegni, carte di credito e addirittura di un fucile da caccia regolarmente detenuto.

Sono stati avvisati i carabinieri di Appiano Gentile ed è stata poi presentata denuncia nelle ore successive. Sono in corso indagini per cercare di risalire ai responsabili. La donna è rimasta sotto choc per l’accaduto.

Tutti i dettagli sul quotidiano La Provincia in edicola venerdì 4 febbraio 2022

© RIPRODUZIONE RISERVATA