Bizzarone, movida in sosta selvaggia  Paletti dopo le proteste
I paletti anti sosta selvaggia in via Confine

Bizzarone, movida in sosta selvaggia

Paletti dopo le proteste

Risolti dal Comune i disagi per i residenti di via Confine Da tempo erano assediati dalle auto dei clienti di un vicino locale

I cittadini si lamentano sulla pagina Facebook “Sei di Bizzarone se” e il sindaco Guido Bertocchi si rimbocca le maniche per sistemare i parcheggi selvaggi in via Confine.

Così alcuni cittadini ringraziano sui social il primo cittadino per aver rivoluzionato la segnaletica in via Confine.

L’amministrazione comunale, infatti, nei giorni scorsi ha installato lungo la via una serie di paletti divisori che hanno creato un percorso pedonale protetto.

Gli stessi residenti avevano in passato segnalato al sindaco di persona e via social i parcheggi selvaggi soprattutto durante le ore di apertura di una nota discoteca della zona.

«Dapprima abbiamo studiato il problema con la polizia locale -spiega il sindaco- quindi siamo intervenuti realizzando un passaggio pedonale che ha portato a una riduzione del calibro stradale. In questo modo dovremmo aver garantito maggior sicurezza e contestualmente evitato il parcheggio a fianco strada delle auto. Se venisse reiterato, bloccherebbero il passaggio e le potremmo far rimuovere».

L’intervento è solo una parte di un più ampio progetto di riqualificazione della segnaletica e dell’arredo urbano di Bizzarone che è in corso di realizzazione proprio in questi giorni.

Circa 30 mila euro di spesa che se ne vanno ad aggiungere ad altrettanti spesi da aprile ad oggi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA